Visita a San Marino del Comitato contro la tortura del Consiglio d’Europa (CPT).

Una delegazione del Comitato del Consiglio d’Europa per la prevenzione della tortura e delle pene o trattamenti inumani o degradanti (CPT) ha effettuato una visita regolare a San Marino dal 19 al 22 settembre 2022. Questa è stata la quinta visita del Comitato per la prevenzione della tortura e trattamento o punizione inumani o degradanti (CPT) al paese.

Lo scopo della visita, alla luce delle raccomandazioni formulate nel corso della precedente visita della Commissione nel 2013, è stato quello di valutare le condizioni delle persone trattenute dalle forze dell’ordine, dei detenuti del carcere sammarinese e delle persone sottoposte a “trattamento sanitario obbligatorio” (involontario). Ricovero psicologico) e residenti di una casa per anziani. A tal fine la delegazione ha visitato le sedi della Gendarmeria e della Polizia Civile, il Reparto Operativo della Guardia di Roccia, il Carcere di San Marino, il Pronto Soccorso dell’Ospedale Civile di San Marino e la Fondazione “La Fiorina”.

La delegazione ha inoltre incontrato Luca Beccari, Ministro di Stato per gli Affari Esteri, Elena Tonini, Ministro di Stato per gli Affari Interni, Massimo Andrea Ogolini, Ministro di Stato per la Giustizia, Roberto Ciafata, Ministro di Stato per la Salute, Stefano Canti, Ministro della Affari Esteri. per il Territorio, nonché con altri alti funzionari dei predetti ministeri dello Stato, tra cui i vertici delle tre forze dell’ordine sammarinesi e il personale dell’Istituto di Previdenza Sociale. La delegazione ha inoltre incontrato giudici e rappresentanti dell’Ordine degli Avvocati.

Al termine della visita, la delegazione ha presentato le proprie osservazioni preliminari alle autorità sammarinesi.

La delegazione del Comitato europeo per la prevenzione della tortura era composta da tre membri del Comitato: Vincent Delbos (capo delegazione), Ifigenia Kamtsido e Rosevan Horacio Radu. Sono stati assistiti da Boris Woods, capo del dipartimento, Paulo Loba della segreteria del Comitato europeo per la prevenzione della tortura, e dall’esperta Theresa Salamon, medico carcerario di Lugano (Svizzera).

READ  Spagna, Italia, Grecia e Francia non introdurranno la Green List nel prossimo aggiornamento

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x