Vlahovic ha conquistato il punto all’ultimo minuto della Juventus contro il Bologna impoverito

Torino, Italia: il colpo di testa dell’attaccante serbo Dusan Vlahovic al 95′ ha regalato alla Juventus un drammatico 1-1 in casa contro il Bologna in Serie A sabato (16 aprile), partita che la squadra ospite ha chiuso in nove uomini.

Dopo un primo tempo scadente, l’attaccante austriaco Marko Arnautovic ha sbalordito i tifosi della squadra di casa con un finale tranquillo al 52′ portando il Bologna in vantaggio.

Quel tremore improvviso ha spinto la Juventus a giocare, con Danilo che rimbalza sul palo prima che 10 minuti prima della fine della partita si scatenasse il caos, quando Adama Somoro è stato espulso per il suo ultimo giudizio quando Alvaro Morata ha mancato il giocatore della Juventus.

La sentenza non è stata presa lì, con il difensore del Bologna Gary Medel che ha dato due veloci cartellini gialli prima di sventolare il rosso per aver protestato contro l’espulsione di Somuro.

La Juventus ha lanciato tutto contro i nove uomini negli ultimi istanti, con Vlahovic che è saltato da distanza ravvicinata per spezzare la resistenza del Bologna alla morte.

Il pareggio significa che le speranze di un titolo in ritardo della Juventus, quarta in classifica, sono finite, con la squadra di coach Massimiliano Allegri a otto punti dalla capolista AC Milan. Hanno 63 punti in cinque partite. Bologna resta al 13° posto con 38 punti.

“Fortunatamente oggi siamo riusciti a pareggiare in una partita complicata”, ha detto Allegri. “E’ stato un brutto primo tempo, poi dopo aver perso 1-0 abbiamo colpito il palo e abbiamo tirato molto in porta.

READ  Trasmissione in diretta del Leeds United: aggiornamento del maggiore Rodrigo de Paul dall'Italia

“Abbiamo sempre segnato gol ultimamente, ma dobbiamo migliorare ed essere più calmi nelle aree di attacco. Avremmo perso queste partite ad inizio stagione”, ha aggiunto.

La Juventus, che giocava alla sua quarta maglia azzurra fresca, ha faticato ad andare avanti nel primo tempo. A parte il tiro di Danilo sul palo e il colpo di testa di Vlahovic di poco a lato, non creano molte occasioni, con il Bologna che vive momenti pericolosi dall’altra parte.

Dopo l’intervallo, Roberto Soriano ha tirato il passaggio decisivo alle spalle di Arnautovic, che ha dribblato il portiere della Juventus Wojciech Szczesny prima di segnare il suo 12esimo gol stagionale in campionato.

Da lì è stata tutta la Juventus in termini di possesso palla e pressing, ma è stata tenuta a vuoto da quell’ultimo passaggio fino a quando Morata è caduto quando un passaggio è passato in porta.

L’arbitro non aveva commesso fallo in primis, ma dopo aver rivisto il VAR, la Juventus ha assegnato un calcio di punizione ed espulso Somoro, prima che Medel perdesse i nervi e si espellesse anche lui.

Di conseguenza, la prima vittoria del Bologna sulla Juventus in 11 anni è stata seriamente compromessa, negando a Valhović il suo 50esimo gol in Serie A una meritata vittoria a Torino.

In altre partite di Serie A di sabato, l’ultimo club della Salernitana ha dato le sue deboli speranze di sopravvivenza vincendo 2-1 sulla Sampdoria in difficoltà, mentre il gol di Lucas Torreira nel primo tempo ha visto la Fiorentina vincere 1-0 in casa del Venezia.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x