Wallimage sostiene il nuovo lavoro di Matteo Garrone durante la 108a sessione del fondo

Wallimage sostiene il nuovo lavoro di Matteo Garrone durante la 108a sessione del fondo

Produzione/Finanziamento Belgio

di

– Nella nuova sessione dedicata alla coproduzione, il Fondo regionale vallone di investimenti continua a fornire assistenza alla coproduzione italiana su larga scala

Direttore Matteo Garrone, il suo nuovo progetto Ayo Capitano (© Harald Krichel)

e il mag Si è impegnata a sostenere tre lungometraggi in occasione della sua 108a edizione.Da diversi anni, il fondo è un assiduo sostenitore della coproduzione italiana ed è ora lieto di assistere l’acclamato regista rumeno. Mathieu Garron E il suo nuovo progetto Ayo Capitano, che racconta l’incredibile saga di due giovani senegalesi mentre si dirigono verso l’Italia. Il film è realizzato in Italia Archimede La casa di produzione del regista che ci ha presentato prima Gomorra [+see also:
film review
trailer
interview: Domenico Procacci
interview: Jean Labadie
interview: Matteo Garrone
film profile
]
E il Dogman [+see also:
film review
trailer
interview: Matteo Garrone
film profile
]
per citare alcuni dei suoi lavori – in co-produzione con Tarantola belga E il Tarantola Lussemburgo.

(L’articolo continua di seguito – informazioni commerciali)

Il supporto si sta facendo strada anche in un altro film italiano: La Guardia di Giulio Ricciarelli (labirinto di bugie [+see also:
film review
trailer
making of
interview: Giulio Ricciarelli
interview: Giulio Ricciarelli
film profile
]
), un film che esamina anche questioni legate all’immigrazione, seguendo le orme di un agente di polizia che lavora in un centro di detenzione. Il film è prodotto da foto La Saraz In Italia, in coproduzione con Telfilm in Germania e Jabbuster in Belgio.

Il terzo lungometraggio a ricevere sostegno è French Action oh quaranta di solo Filippot (gregge [+see also:
film review
trailer
interview: Just Philippot
film profile
]
), un disastroso film di fantascienza su una famiglia (tra cui nuvole di Kanye E il Laetitia Dosch) che sono stati costretti a fuggire da una nuvola di pioggia acida. Affida la produzione a buon sacchetto in Francia e Umedia in Belgio.

READ  La Kalosh Orchestra ucraina vince l'Eurovision nel bel mezzo della guerra

Wallimage getta il suo peso anche dietro Three Chains. Prima di tutto, lì angoliuna serie belga co-scritta da Benjamin Desi E il Michele Giacobbe (da un cortometraggio) 96), quest’ultimo ha anche co-diretto la serie insieme a Sara Ferita (scappata [+see also:
film review
trailer
interview: Sarah Hirtt
film profile
]
). La serie è prodotta da albero belugache appartiene al produttore belga Diana Elbaum.

C’è anche la quarta stagione dell’adattamento di successo fiumi cremisi, che si basa sul mondo Jean-Christophe Grange È condotto da Storia Télévision in Francia e Umedia in Belgio.

Ultimo ma non meno importante, Wallimage mette il suo peso dietro due documentari: nanuk di Saverio Ziumic E la terza rata di Roberto Hino E il Jean Christophe Grignard‘S Sauvage valloneper non parlare del progetto VR in nome di Gilbird.

(tradotto dal francese)

Ti è piaciuto leggere questo articolo? Iscriviti alla nostra newsletter per ricevere più storie come questa direttamente nella tua casella di posta.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x