Yoni dà il via a una straordinaria sorpresa stradale sammarinese n. 2 nel round di apertura delle qualificazioni CIF 4AA

I giocatori della Lega festeggiano dopo la vittoria a sorpresa di venerdì in trasferta. (Foto per gentile concessione di Daryl Bogard, University of Basketball).

I giocatori e gli allenatori di basket delle scuole superiori hanno adottato lo slogan di questa stagione: Everyone, Anywhere, Anytime.

I Trojan hanno applicato quella teoria venerdì sera, portando a uno dei più grandi sconvolgimenti del turno di apertura delle qualificazioni CIF, battendo la testa di serie numero 2 San Marino 85-80 venerdì sera nei playoff 4AA a San Marino. San Marino (20-4) è stato il co-campione della Rio Hondo League.

La lega non classificata (13-15) affronta il Santa Fe da Santa Fe Springs martedì alle 19:00 al college. Il Santa Fe (12-14) ha aperto i playoff con una vittoria per 60-45 su Costa Mesa.

La strada per i playoff non è stata facile. La lega ha dovuto vincere i playoff del quarto posto della Pacific Coast League domenica scorsa solo per qualificarsi ai playoff. Troy ha vinto la partita su Woodbridge 59-58.

La vittoria di venerdì è stata motivo di festa nel terzo anno di coach Bo Boo.

“La vittoria per la squadra di basket Uni Sports ieri sera è stata enorme”, ha detto sabato. “Io e la squadra abbiamo discusso per tutta la stagione che tipo di eredità vogliamo lasciare e come vogliamo ricordarla. Diversi giocatori hanno detto di voler essere ricordati come la squadra che ha cambiato la cultura e il modo in cui le persone guardano e pensano. di basket dei ragazzi delle scuole superiori.

“Quella visione che avevano sta dando i suoi frutti e, come loro allenatore, è stata una cosa bella ed emozionante da testimoniare e di cui far parte.

READ  L'Italia si riserva pronta ad affrontare il Galles a Euro 2020

“In questa stagione, la cosa più divertente di vincere il basket dei ragazzi del college è che ogni vittoria è stata grazie a un completo sforzo di squadra. Senza tutto il lavoro di squadra, non troviamo davvero slancio o successo sul campo. Questo mette molto pressione su di noi, ma rende anche la vittoria ancora più dolce.

“Ieri sera, ero molto orgoglioso del modo in cui hanno giocato Joseph Purser, Ali Wahidi e Jad El-Hajji Shehadeh. Sono davvero cresciuti come giocatori e leader sul campo. Ma non si trattava solo di loro… Michael Morisono, Nathanio Johnson, Mackay Nelson e Carson si sono fatti avanti, anche Baxter e Ryan Lee sono tutti durante la partita”.

Purser guida la classifica (13-15) con 30 punti e quattro assist. Waheedy, che ha sbagliato un canestro per tutta la notte, ha segnato 27 punti e fatto cinque assist.

Hajj Shehadeh ha segnato 11 punti e 13 rimbalzi. Johnson ha 10 rimbalzi prima di rovinare. I trojan non sono mai in ritardo nel gioco.

“È stato un onore e una benedizione far parte di questo viaggio con questa squadra”, ha aggiunto Boddy. “Non capita tutti i giorni di vedere persone che lavorano sodo come questi giovani, giocando insieme, ottenendo successo e, soprattutto, trovando gioia nel guardarsi e supportarsi a vicenda per avere successo”.

Bode ha detto che la squadra ha avuto un supporto fantastico venerdì sera.

“Oltre alla prestazione dei giocatori, vorrei anche ringraziare e ringraziare tutti questi genitori, la dirigenza e la famiglia allargata Uni per aver fatto coming out e averci supportato ieri sera. Gli applausi e l’energia positiva hanno acceso il nostro fuoco di perseveranza.

READ  Mourinho e la Roma: conviene scommettere sui giallorossi?

“Siamo molto entusiasti di ospitare la nostra prossima partita martedì nel nostro stadio. Sappiamo che il Sante Fe è una grande squadra e ci sfiderà. Sappiamo anche che saremo pronti”.

Daryl Bogard della University Basketball ha contribuito a questa storia

—Tim Burt, OC Sports District; timburt@ocsportszone.com

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x