Aiutaci a portare in Italia un giovane calciatore ambizioso

Aiutaci a portare in Italia un giovane calciatore ambizioso

Un giovane aspirante calciatore ha bisogno dell’aiuto della comunità per poter partecipare ai percorsi calcistici in Italia il prossimo anno.

Sua madre, Nisreen Kaji, ha detto che Zidane Kaji (10 anni) è ossessionato dal gioco del calcio, e lo fa da quando aveva cinque anni. Ha anche detto che non conosce altri hobby tranne giocare a calcio e alcuni videogiochi di tanto in tanto. Preferisce giocare a calcio con i suoi amici.

Lo studente della Northcliffe Primary School è uno studente diretto che prende sul serio i propri accademici e si impegna per l’eccellenza nelle attività accademiche e co-curriculari. È entrato a far parte del Wits Football Club quest’anno e mentre aveva meno di 10 anni, la sua eccellenza nel calcio lo ha qualificato per giocare per i ragazzi under 11.

“Tutto sta accadendo così velocemente: abbiamo ricevuto la lettera il 30 novembre e mancano solo circa quattro mesi per trovare quasi R150.000 da inviare all’estero in modo che possa fare ciò che ama con questa opportunità irripetibile “, ha detto Nasreen.

Così la famiglia ha deciso di lanciare la campagna BackaBuddy nella speranza di raccogliere i fondi necessari per poter trasformare questo sogno in realtà.

“La sua più grande gioia sta nell’inseguire i suoi sogni calcistici. Questa prova rappresenta solo l’inizio di un viaggio straordinario. Con il vostro sostegno, Zidane può partecipare a queste prove e ottenere tutto ciò che desidera. Insieme, rafforziamo le sue aspirazioni e trasformiamo i suoi sogni calcistici in una realtà.” realtà”, ha continuato Nisreen.

Qualsiasi brava persona in grado di aiutare può visitare la casa di Zidane Pakabody campagna o chiama sua madre allo 0738934808.

READ  Ten Hag in Sancho MIX UP, Sir Jim Ratcliffe affronta la concorrenza per il "Goal No.1"

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x