Ancelotti sosterrà il Canada ai Mondiali del 2022 dopo che l’Italia non si è qualificata

Carlo Ancelotti sperava di incoraggiare l’Italia a vincere la Coppa del Mondo in Qatar 2022, ma l’allenatore del Real Madrid ha rivelato che ora avrebbe sostenuto il Canada dopo la mancata qualificazione degli Azzurri.

I vincitori di Euro 2020 saranno poi assenti in Medio Oriente Subisce uno spareggio a sorpresa contro la Macedonia del Nord.

Gli uomini di Roberto Mancini salteranno il Mondiale per la seconda volta consecutiva, il che significa che Ancelotti e compagni dovranno trovare squadre alternative da promuovere.

Perché Ancelotti sostiene il Canada?

Il Canada ospiterà le finali della Coppa del Mondo Per la prima volta dal 1986 E dopo aver superato la divisione di qualificazione CONCACAF, c’è una squadra che Ancelotti – che ha sposato l’imprenditrice canadese Marianne Barina McClay nel 2014 – non vede l’ora di guardare.

tattico italiano Radio RaiNella Coppa del Mondo sosterrò il Canada: Sono stati persi per molti anni ed è la mia seconda casa.

“Poi il presidente della Federazione canadese abruzzese, quindi tutti esultano per il Canada”.

Cosa riserva il futuro ad Ancelotti?



Carlo Ancelotti: Real Madrid-Barcellona, ​​Clasico 2021-22


© Inserito da GOAL
Carlo Ancelotti: Real Madrid-Barcellona, ​​Clasico 2021-22

Ancelotti deve ancora immergersi nel mondo del management internazionale, avendo trascorso tutta la sua carriera da allenatore nelle partite del club con Milan, Juventus, Chelsea, Paris Saint-Germain e Bayern Monaco.

Dopo aver supervisionato in precedenza il Real Madrid vincendo la “10a Coppa” in Champions League, ora è tornato nella capitale spagnola. Sto cercando più titoli nel campionato spagnolo e in Europa.

lui ha Contratto con Blancos fino al 2024 Insiste sul fatto che loro, e nessun possibile ritorno al Milan, sono la loro unica priorità al momento.

READ  Dinamo e Valor si affrontano nel primo turno delle qualificazioni di Champions League

Ancelotti ha detto: “Ne parlerò il giorno in cui lascerò il Real Madrid. Se mi dimetto con il Real Madrid dopo 20 anni, penso di potermi ritirare invece di andare al Milan..

“Il Milan è una delle poche squadre che ho nel cuore perché mi ha cresciuto: non come giocatore, ma come allenatore. Da allenatore? [Paolo] Maldini fa un ottimo lavoro. Non ce n’è bisogno in due”.

lettura approfondita

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x