Atletica – La festeggiata di Misano festeggia la marcia d’oro femminile

Sapporo, Giappone, Giappone (Reuters) – L’italiana Antonella Palmisano ha fatto il regalo di compleanno perfetto venerdì vincendo l’oro nella 20 km di marcia femminile e ha detto che compiere 30 anni il giorno della gara l’ha resa ancora di più. Determinato a vincerlo.

La sua vittoria a Sapporo ha ottenuto anche una rara doppietta dopo che il connazionale e compagno di allenamento Massimo Stano ha vinto la gara equivalente maschile giovedì, aggiungendo ulteriore lustro a quelle che erano state indimenticabili partite di atletica leggera per l’Italia.

“Ho vinto perché è il mio compleanno e ci credevo davvero. Era da tempo che sognavo questo momento”, ha detto Palmisano ai giornalisti dopo aver vinto il primo oro italiano nell’evento con il tempo di 1:29:12.

La colombiana Sandra Lorena Arenas ha conquistato l’argento, mentre la cinese Liu Hong, che ha vinto l’oro alle Olimpiadi di Rio 2016, ha preso il bronzo.

Palmisano, che si allena con Stano sotto la guida di Patrizio Barseppi, attribuisce alle sue umili radici la motivazione per salire sul podio per giorni consecutivi.

“Mi sono allenata con Massimo Stano nel conto alla rovescia per le Olimpiadi – ha raccontato -. Crediamo fermamente entrambi di potercela fare. Veniamo da piccolissimi paesi del sud Italia e volevamo fare qualcosa di grande”.

Palmisano ha aggiunto che il clima insolitamente caldo di Sapporo venerdì non è stato un problema per lei dato che si è abituata al caldo estivo in Giappone allenandosi con Stano a Tokorozawa, vicino a Tokyo.

“Faceva molto più caldo a Tokorozawa di oggi. Mi piace così tanto questa temperatura, non mi sentivo caldo”, ha detto.

READ  Le aziende italiane si preparano a iniziare i lavori all'aeroporto internazionale di Tripoli e sull'autostrada costiera di 1.700 km - notizie

È stato un gruppo di testa compatto durante i primi tre quarti di gara fino a quando Palmisano è passato in vantaggio al 16 km. Quindi ha guidato i jet per circa 18 chilometri e ha continuato il suo vantaggio per finire a 25 secondi dietro le arene.

Secondo le regole della marcia, un piede deve essere sempre a contatto con il suolo e le penalità hanno messo a dura prova alcuni corridori.

La brasiliana Erica Senna sembrava destinata a vincere il bronzo, ma ha ricevuto un terzo cartellino giallo poco prima del traguardo e ha dovuto sedersi per due minuti. È arrivata undicesima.

Allo stesso modo, la cinese detentrice del record mondiale Yang Jiayu ha conquistato il terzo posto 18 chilometri prima, quando anche lei ha dovuto scontare una penalità. Si è classificato dodicesimo.

Le vittorie consecutive di Palmisano e Stano sono arrivate dopo una doppietta senza precedenti per l’Italia domenica, quando Marcel Jacobs e Gianmarco Tampere di Lamont si sono aggiudicati la vittoria nei 100 metri maschili e nel salto in alto rispettivamente a pochi minuti l’uno dall’altro. Leggi di più

(Segnalazione di Chris Gallagher) Montaggio di Hugh Lawson, Toby Davis e John Stonestreet

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x