Milan, si riparte dalla solidità della difesa

Milan, si riparte dalla solidità della difesa

Le prime uscite per il nuovo Milan di Pioli hanno evidenziato una buona solidità della retroguardia: in quattro gare non ha mai subito un goal su azione. Soltanto una rete presa, su calcio di rigore contro il Nizza. In attesa del rientro di Zlatan Ibrahimovic per dare più brio in attacco, aumenta la fiducia di addetti e tifosi nell’ambiente rossonero, in vista dell’inizio della nuova stagione.

I ragazzi di Pioli sono tenuti in buona considerazione anche da parte dei principali bookmakers, soprattutto dopo le ultime prove sul campo ed uno scorso campionato concluso al secondo posto, con annessa qualificazione Champions. Ecco perché il Milan parte in pole nella prossima Serie A, esattamente la quarta forza, secondo il sito snai bonus, tra i preferiti dagli appassionati italiani. Davanti a tutti la Juventus a 2.25, poi l’Inter a 3.50 e l’Atalanta a 6.50. La quota scudetto dei rossoneri è pari a 10.00.

Si sa che i successi delle grandi squadre non possono prescindere dalla compattezza della difesa, come dimostrato dai 41 goal subiti la scorsa stagione dai rossoneri: solo Juve e Inter hanno incassato meno reti. Naturalmente è ancora presto per dare un giudizio definitivo ma le premesse lasciano ben sperare. Nel dettaglio, il precampionato rossonero finora ha registrato il pareggio 1-1 contro il Nizza, la larga vittoria contro la Pro Sesto (6-0), il successo con il Modena (5-0), il pareggio a Valencia (0-0 al 90’). Tra i pali il francese Maignan ha fornito prove confortanti ed è parso già in sintonia con i componenti della retroguardia.

Anche i giocatori degli altri reparti dell’A.C. Milan mostrano buoni segni di vitalità. Su tutti è piaciuto Brahim Diaz. Quando è stato chiamato in campo da Pioli è apparso particolarmente ispirato, riuscendo a saltare gli avversari con facilità e bravo nel rifornire con continuità i compagni. Senza considerare che mancano all’appello pedine importanti nella formazione rossonera. Non soltanto Ibra ma anche Franck Kessié, assente giustificato per aver partecipato con la sua nazionale alle Olimpiadi di Tokyo 2020. Si attende anche il completo ambientamento di Olivier Giroud.

Nel frattempo, il mercato prosegue, manca ancora qualche tassello, in previsione dell’inizio del campionato. Tra le indiscrezioni degli ultimi giorni spicca il nome dello juventino Ramsey. Un jolly capace di rivestire più ruoli in mezzo al campo e, proprio per questa sua grande duttilità, piace molto al tecnico Pioli. Il gallese, 30 anni, potrebbe arrivare in prestito. Unico dubbio, i tanti infortuni a cui è purtroppo soggetto dall’inizio della sua carriera. Resta però più di un’idea per il centrocampo rossonero.

                                                                                                                     Edoardo Camporese

READ  Sam Johnston: Il portiere ha avuto una "pausa sudata" quando è entrato in Inghilterra

Fino Neri

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x