Biden avverte Netanyahu dell'“errore” di invadere Rafah: La Casa Bianca | Notizie della guerra israeliana a Gaza

Biden avverte Netanyahu dell'“errore” di invadere Rafah: La Casa Bianca |  Notizie della guerra israeliana a Gaza

Il presidente americano avrebbe detto al primo ministro israeliano che era necessaria una “strategia coerente” per sconfiggere Hamas a Gaza.

Washington DC – Gli Stati Uniti hanno lanciato il loro più forte avvertimento pubblico finora a Israele contro l’invasione dell’affollata città di Rafah, nella Striscia di Gaza, affermando che un’operazione di terra del genere avrebbe esacerbato la crisi umanitaria nell’enclave sotto assedio.

Il consigliere per la sicurezza nazionale degli Stati Uniti, Jake Sullivan, ha detto lunedì ai giornalisti che, mentre il presidente Joe Biden resta impegnato nell'obiettivo di sconfiggere Hamas, ha detto al primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu che un grave attacco a Rafah sarebbe un “errore”.

“Ciò porterà alla morte di un numero maggiore di civili innocenti, aggraverà una crisi umanitaria già terribile, approfondirà il caos a Gaza e aumenterà l’isolamento internazionale di Israele”, ha affermato Sullivan.

L’esercito israeliano ha ucciso più di 31.000 palestinesi a Gaza dall’inizio della guerra, il 7 ottobre, a seguito di un sanguinoso attacco nel sud di Israele che ha ucciso almeno 1.100 persone.

Secondo Sullivan, Biden ha chiesto a Netanyahu in una telefonata di inviare una squadra di funzionari dell'intelligence e militari a Washington, DC, per ascoltare le preoccupazioni su qualsiasi possibile invasione di Rafah.

Durante tutta la guerra, Israele ha ordinato ai civili palestinesi di Gaza di spostarsi a sud mentre invadeva la Striscia da nord.

Molti residenti furono inizialmente sfollati nella parte centrale dell’enclave e poi trasferiti nella città meridionale di Khan Yunis. Alla fine sono stati costretti a fuggire nuovamente a Rafah, situata al confine con l’Egitto.

Negli ultimi cinque mesi, la popolazione di Rafah è cresciuta fino a raggiungere più di 1,5 milioni di persone, rispetto ai circa 300.000 prima della guerra.

READ  Un ministro israeliano si scusa per il suo ruolo nelle riforme giudiziarie

I leader israeliani hanno ripetutamente espresso l’intenzione di invadere Rafah, che funge da importante snodo per gli aiuti umanitari che arrivano attraverso il confine egiziano.

Ma gli esperti delle Nazioni Unite hanno avvertito di un’incombente carestia nella regione. I paesi occidentali, compresi gli alleati di Israele in Europa, hanno messo in guardia Israele dall'attaccare Rafah.

Lunedì gli Stati Uniti si sono uniti inequivocabilmente a queste richieste, con Sullivan che ha affermato che i palestinesi di Rafah non avevano nessun altro posto dove andare.

“Le altre principali città di Gaza sono state in gran parte distrutte, e Israele non ha fornito a noi né al mondo un piano su come o dove trasportare in sicurezza questi civili – per non parlare di nutrirli e ripararli e garantire l’accesso a cose basilari come i servizi igienico-sanitari”, ha detto Sullivan . Egli ha detto.

Sullivan ha detto che Biden ha assicurato a Netanyahu il suo “profondo impegno” per la sicurezza di Israele. Ma ha continuato criticando lo sforzo bellico israeliano.

“Il piano militare non può avere successo senza un piano umanitario integrato e un piano politico”, ha detto Sullivan ai giornalisti.

Il Presidente ha ripetutamente chiarito che il proseguimento delle operazioni militari deve essere legato a un chiaro obiettivo strategico. Il Presidente ha ribadito oggi al Primo Ministro che condividiamo l'obiettivo di sconfiggere Hamas, ma crediamo che sia necessaria una strategia coerente e sostenibile per raggiungerlo.

Netanyahu e Biden si parlano regolarmente al telefono dal 7 ottobre, ma secondo quanto riferito, il rapporto tra i due leader è teso, nonostante il sostegno incondizionato del presidente degli Stati Uniti a Israele.

READ  Attacchi nel Mar Rosso: Russia e Cina si scontrano con Stati Uniti e Regno Unito per gli attacchi ai ribelli yemeniti

La settimana scorsa, il leader della maggioranza al Senato Chuck Schumer – un convinto sostenitore di Israele e il più alto funzionario eletto ebreo nel Partito Democratico di Biden – ha descritto Netanyahu come un ostacolo alla pace e ha chiesto nuove elezioni in Israele “non appena la guerra inizierà a placarsi”. .”

Il primo ministro israeliano ha poi criticato i commenti del principale parlamentare americano definendoli “totalmente inappropriati” in un'intervista alla CNN.

Ma Biden ha descritto i commenti di Schumer come un “buon discorso” che esprime preoccupazioni condivise da molti americani.

Tuttavia, in un'intervista con MSNBC La settimana scorsa, Biden ha dichiarato di non essere disposto a utilizzare gli aiuti statunitensi e i trasferimenti di armi come mezzo per fare pressione su Israele affinché ponga fine alle sue violazioni contro i palestinesi.

“Difendere Israele rimane cruciale, quindi non esiste una linea rossa [where] “Tagliarò tutte le armi in modo che non abbiano Iron Dome a proteggerle”, ha detto Biden, riferendosi al sistema di difesa missilistico israeliano finanziato dagli Stati Uniti.

Ma ci sono linee rosse se le attraversi. [we] Altri 30.000 palestinesi non possono morire”.

I difensori dei diritti dei palestinesi sottolineano da mesi che le critiche da sole non spingeranno Netanyahu a porre fine alla guerra, e hanno invitato Washington a porre condizioni sugli aiuti a Israele.

Ma lunedì l’amministrazione Biden ha rinnovato il suo sostegno a un disegno di legge sul finanziamento estero all’esame del Congresso che fornirebbe più di 14 miliardi di dollari in aiuti aggiuntivi a Israele.

“In generale, sosteniamo le linee generali di questo disegno di legge aggiuntivo. “Crediamo che sia necessario per sostenere i nostri partner ucraini e per sostenere i nostri partner israeliani”, ha detto ai giornalisti il ​​portavoce del ministero degli Esteri Vedant Patel.

READ  Animali indesiderati: il pesce rosso gigante appare nei corsi d'acqua del Minnesota

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x