Che cos’è la pertosse e il Canada dovrebbe preoccuparsi?

Che cos’è la pertosse e il Canada dovrebbe preoccuparsi?

Attualmente in Europa è in corso un’epidemia di pertosse, con un numero di casi 10 volte superiore rispetto ai due anni precedenti.

Sebbene in Canada non sia stata dichiarata un’epidemia a livello nazionale, nel paese viene regolarmente rilevata la pertosse. Secondo il Agenzia per la sanità pubblica del CanadaEcco cosa devi sapere su questa malattia infettiva.

Cos’è la pertosse?

La pertosse, conosciuta anche come pertosse, è un’infezione altamente contagiosa causata dal batterio Bordetella pertussis che colpisce i bronchi e i polmoni. Si chiamava “tosse dei 100 giorni” perché i sintomi potevano durare mesi se non trattati.

Quali sono i sintomi?

La pertosse provoca gravi attacchi di tosse che possono portare a soffocamento o vomito. La tosse può essere così violenta che si può sentire un suono “convulso” quando qualcuno cerca di riprendere fiato. I sintomi iniziali possono comparire da sette a dieci giorni dopo l’infezione e possono includere febbre lieve, naso che cola, occhi rossi e tosse.

La pertosse si trasmette direttamente attraverso il contatto stretto con una persona infetta. I batteri che la causano sono in grado di vivere su oggetti asciutti per un periodo compreso tra due e sei giorni, sebbene la diffusione indiretta sia rara.

Quanto è comune la pertosse?

I batteri patogeni si trovano in tutto il mondo. Secondo l’Agenzia per la sanità pubblica canadese, ogni anno si registrano tra i 1.000 e i 3.000 casi nel paese e tra i 20 e i 40 milioni di casi a livello globale. Il Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie afferma che grandi epidemie si verificano ogni tre-cinque anni.

In Canada è stata dichiarata un’epidemia nel 2023 Manitoba, Saskatchewan E Alberta. A marzo, i servizi sanitari dell’Alberta hanno avvertito di A I casi aumentano a Okotoksa sud di Calgary.

Quanto è pericoloso?

Senza trattamento, la pertosse può portare a danni cerebrali e persino alla morte. È più pericoloso per i bambini di età inferiore a un anno, in particolare quelli che non sono stati completamente vaccinati, così come per gli anziani. L’Europa ha registrato 11 decessi tra i neonati e otto tra gli anziani a causa dell’epidemia in corso. Si stima che ogni anno nel mondo si verifichino 400.000 decessi, la maggior parte dei quali tra i bambini non vaccinati nei paesi in via di sviluppo.

Esiste un vaccino?

SÌ. I bambini in Canada di solito iniziano a ricevere il vaccino contro la pertosse a 2 mesi di età. I bambini sotto i sei anni hanno bisogno di cinque dosi per ottenere una protezione completa.

L’Agenzia per la sanità pubblica canadese esorta chiunque abbia contatti regolari con un neonato a vaccinarsi almeno due settimane prima di vederlo. L’efficacia del vaccino svanisce nel tempo, quindi potrebbe essere necessaria una dose di richiamo. Le dosi di richiamo vengono solitamente somministrate anche durante la gravidanza tra la 27a e la 32a settimana.

I tassi di vaccinazione variano ampiamente in tutto il paese. Nella regione meridionale dell’Alberta Health Services, ad esempio, solo il 58,1% dei bambini sotto i due anni è protetto. Nel complesso, i dati del 2019 mostrano che il 78% dei bambini di età inferiore ai due anni sono stati vaccinati in Canada.

“Quindi, con molte di queste infezioni e malattie, abbiamo bisogno che i tassi di vaccinazione comunitaria siano superiori all’80% e per alcune di esse, inclusa la pertosse, idealmente superiori al 90%”, ha affermato il dottor Craig Ginn, professore del dipartimento. . Microbiologia, immunologia e malattie infettive presso l’Università di Calgary Recentemente ha detto a CTV News Calgary.

READ  La prossima volta che avremo una visione migliore di Giove e Venere sarà nel 2039 - SteinbachOnline.com

Come viene testata e trattata la pertosse?

La pertosse può essere rilevata attraverso test di laboratorio. Tutti i casi devono essere segnalati alle autorità sanitarie locali. Le infezioni vengono solitamente trattate con antibiotici.


Con file dell’Associated Press

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x