Chi non parteciperà ai Mondiali 2022? Tutte le stelle le cui squadre non si sono qualificate per il Qatar, da Halland a Salah

Cristiano Ronaldo si è qualificato per la Coppa del Mondo per la quinta e forse l’ultima volta dopo aver battuto 2-0 la Macedonia del Nord, ma le altre stelle non sono riuscite a prenotare la loro trasferta in Qatar.

Durante la pausa per le Nazionali, si sono svolti diversi play-off e partite dei gironi per riempire i 32 posti disponibili con le squadre che si sono regolarmente presentate ai Mondiali.

Il sorteggio si è svolto venerdì, ma ecco le stelle che non vedrete ai Mondiali del Qatar 2022…

Mohamed Salah

Simile alla finale della Coppa delle Nazioni Africane, l’Egitto ha perso ai rigori contro il Senegal con un punteggio complessivo di 1-1.

Questa volta Mohamed Salah è salito a prendere un rigore, ma sprecato forse per essere stato preso di mira da diversi laser verdi.

Nonostante sia stato uno dei migliori giocatori al mondo negli ultimi anni, Salah ha fallito ancora una volta a livello internazionale.

Attualmente è il capocannoniere della Premier League, davanti a Son Heung-min al secondo posto, e il secondo miglior assistente dopo il compagno di squadra Trent Alexander-Arnold.

Di più Qatar 2022

Luis Diaz

L’esterno ingannevole ha brillato dal suo trasferimento di 37 milioni di sterline al Liverpool dal Porto a gennaio, ma la Colombia non è riuscita a fare la sua terza apparizione consecutiva in Coppa del Mondo.

Perù, Cile e Colombia sono arrivati ​​​​quinti nelle qualificazioni sudamericane.

Nonostante avesse battuto il Venezuela 1-0, la Colombia contava sulla sconfitta del Perù contro il Paraguay: il Perù ha vinto 2-0, per assicurarsi un posto nei playoff intercontinentali contro l’Australia o gli Emirati Arabi Uniti.

READ  Anteprima della partita di qualificazione PSL 2022: Multan Sultan - Lahore Qalandars

Zlatan Ibrahimovic

La Svezia ha perso 2-0 contro la Polonia nella finale “Track B”, dopo aver battuto la Repubblica Ceca 1-0 in semifinale.

Blu e Giallo sono state sorteggiate agli spareggi quando sono arrivate seconde nel Gruppo Due delle qualificazioni europee dietro la Spagna.

Il 40enne, che ha esordito in nazionale il 7 ottobre 2001, non è più titolare per la Svezia, ma il suo record di 10 gol in 18 partite in Serie A dimostra di avere ancora un vantaggio competitivo.

Riad Mahrez

L’Algeria era a pochi minuti dalle qualificazioni dopo il gol nel finale di Ahmed Touba ai supplementari, ma Karl Toko Ekambi del Camerun ha segnato al 124′ aiutando la sua squadra ad avanzare con una differenza reti in trasferta.

L’allenatore del Manchester City Pep Guardiola si alterna spesso con la sua squadra, ma ha sempre mostrato fiducia in Mahrez, che in questa stagione ha compensato con 22 gol in 36 partite, probabilmente la sua migliore stagione fino ad oggi.

L’Algeria ha continuato la preoccupante brillantezza mostrata ad Afcon quando è arrivata ultima nel Gruppo E di un punto.

più di calcio

Jorgenho

Lo shock più grande della pausa internazionale è stata la sconfitta dell’Italia campione d’Europa ai Mondiali per la seconda volta consecutiva. Non hanno giocato una partita a eliminazione diretta della Coppa del Mondo da quando hanno vinto il torneo nel 2006.

La Macedonia del Nord ha battuto l’Italia 1-0 quando Aleksandar Trajkovski ha segnato un tiro dalla distanza nei tempi supplementari dopo molte occasioni mancate dai Blues.

La scorsa stagione Jorginho è stato oggetto di polemiche polemiche dopo essere arrivato terzo nella classifica del Pallone d’Oro dopo Champions League ed Europei.

READ  Come guardare la guida TV online in diretta del Gran Premio di Doha e il calendario della gara (gara finale)

Era visto come un eroe sconosciuto e ha incollato la squadra: il giocatore di origine brasiliana ha avuto il maggior numero di intercettazioni di sempre agli Europei nel 2021 con 25 passaggi e ha completato il 93% di 529 passaggi.

Erling Haaland

La Norvegia non è riuscita a raggiungere i playoff in Europa poiché è arrivata terza nel Gruppo G dietro a Olanda e Turchia, nonostante gli sforzi di Haaland e Martin Odegaard.

Il 21enne non raggiungerà il suo conteggio di 41 gol nella stagione 2020-21 in questa stagione a causa di infortuni, ma ha segnato 23 gol nello stesso numero di partite.

Insieme a Kylian Mbappé, Haaland è descritto come il 23° miglior o meno talento nel calcio mondiale.

Le sue statistiche e la sua presenza sul campo hanno attirato l’attenzione di molti dei più grandi club europei: Man City e Real Madrid, i due club che per soldi sono in testa alla Deloitte Football League sono gli unici due club che possono permettersi l’attaccante.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x