Con l’aumento delle infezioni respiratorie, il Nunavut riprende il programma di vaccinazione per i bambini a rischio

Il governo del Nunavut offre ancora una volta vaccini contro il virus respiratorio sinciziale ai bambini con determinate condizioni di salute preesistenti.

Ciò avviene quando la regione ha annunciato in un comunicato stampa un aumento delle infezioni respiratorie causate dal virus respiratorio sinciziale (RSV) e dall’influenza.

L’RSV è un’infezione contagiosa che attacca il sistema respiratorio.

Il governo del Nunavut ha annunciato nel comunicato che riavvierà immediatamente il programma Palivizumab – il vaccino contro l’RSV – che integrerà le vaccinazioni introdotte all’inizio di quest’anno.

I vaccini sono disponibili per i bambini sotto i 12 mesi di età che hanno:

  • Malattia polmonare cronica che è prematura e richiede ossigeno supplementare o cure mediche.
  • Cardiopatie congenite dinamicamente significative che richiedono ossigeno supplementare o cure mediche in corso.

Bambini di età inferiore a 24 mesi che hanno:

  • Displasia broncopolmonare o malattia polmonare cronica del prematuro che richiede ossigeno supplementare continuo o che sono stati svezzati dall’ossigeno supplementare negli ultimi 3 mesi.
  • HIV.
  • Sindrome di Down.
  • Fibrosi casearia.
  • ostruzione delle vie aeree superiori o malattia polmonare cronica.
  • o gravemente immunocompromessi.

Le persone con malattie polmonari croniche di età inferiore ai 24 mesi possono beneficiare del vaccino solo se sono in ossigeno a casa o sono state ricoverate in ospedale per lunghi periodi di tempo.

Le vaccinazioni antinfluenzali sono disponibili per Nunafumio da sei mesi in su presso i centri sanitari della comunità.

Il governo del Nunavut ha fornito vaccinazioni ai bambini a rischio dal 2002 Alcuni hanno suggerito Il vaccino dovrebbe essere più ampiamente disponibile.

READ  Linguaggio: lo studio ha scoperto che i cani raccolgono singole parole in modo simile ai bambini

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x