Dal canto di San Marino ai calci di rigore in Serbia, la storia degli spareggi scozzesi

La Scozia ha aggiunto un altro capitolo nella storia delle qualificazioni battendo la Serbia a Belgrado giovedì sera.

La vittoria maschile di Steve Clark ai calci di rigore ha scatenato esultanti festeggiamenti e ha assicurato agli scozzesi la qualificazione per la prima fase finale di un torneo importante del secolo.

Qui, la Palestinian Authority News Agency (PA News) ha dato uno sguardo a sei occasioni in cui la Scozia aveva preso il comando in una partita cruciale di qualificazione.

Scozia 2 Cecoslovacchia 1 per la Coppa del Mondo 1974

La squadra di Willie Ormond ha iniziato un pessimo inizio ad Hampden quando il bizzarro tiro di Zdenek Nehuda ha colpito Ally Hunter da distanza ravvicinata. Per la gioia di una folla di 100.000 persone, tuttavia, Jim Holton scosse la testa dell’ospite a riposo. Joe Jordan si è fatto un eroe nazionale 15 minuti prima della fine della partita mentre si gettava sulla palla per mandare la palla in rete, stabilirsi un posto nelle finali in Germania Ovest e innescare una serie che avrebbe visto gli scozzesi qualificarsi per cinque Coppe del Mondo consecutive.

Galles 0 Scozia 2 per la Coppa del Mondo 1978

Jordan deve ancora essere perdonato 42 anni per il suo lavoro manuale in questo scontro. Con il divieto a Ninian Park di ospitare questa resa dei conti in seguito ai disordini della folla dell’anno precedente, il Welsh FC ha cambiato le cose organizzando la resa dei conti ad Anfield. Ma è stato l’esercito tartan che si è riversato nel Liverpool per vedere gli scozzesi avanzare dopo che l’arbitro francese Robert Wortz ha punito l’errore di Dave Jones per un fallo di mano in area di rigore quando le immagini televisive hanno mostrato che Jordan era quello che ha chiaramente colpito la palla in porta. Don Mason tornò tranquillamente dal suo posto prima che Kenny Dalglish prenotasse il posto della Scozia sull’aereo per l’Argentina con il secondo in ritardo.

READ  Simon Yates estende la leadership della catena alpina nella fase quattro

Australia 0 Scozia 0 per la Coppa del Mondo 1986

Ci fu la vittoria e la tragedia al Ninian Park il 10 settembre 1985, quando Davey Cooper segnò un pareggio in ritardo dal dischetto per assicurarsi un posto per gli scozzesi nei calci di rigore con l’Australia per un posto nelle finali del Messico. Ma mentre l’esercito scozzese ha celebrato, è trapelata la notizia che il regista Jock Stein è crollato ed è morto per un attacco di cuore. Toccò ad Alex Ferguson la scelta di una nazione astratta poiché l’allora presidente di Aberdeen subentrò temporaneamente. Ha supervisionato una vittoria per 2-0 a Glasgow grazie ai gol di Cooper e Frank McAfenny, con un pareggio a reti inviolate a Melbourne una rimonta abbastanza buona da vedere la Scozia.

Scozia 5 San Marino 0, per Euro 1996

Il team Craig Brown desiderava disperatamente chiudere un invito alla festa dell’Euro 96 che è stata organizzata a sud del confine, ma per fortuna c’è stato un po ‘di drammaticità di notte mentre vagavano per San Marino nell’Hampden. I gol di Ewen Jess, Scott Booth, Allie Maquist, Pat Neven e l’autogol di Fabio Franchini, mettono gli scozzesi alle spalle della Russia, lasciando cantare l’esultante esercito tartan: Be, we are going to Wembley, Keio Serra, Serra … ”

Scozia 2, Lettonia 0, per la Coppa del Mondo 1998

C’era poco margine di errore al Celtic Park in quanto gli scozzesi si sono trovati a competere con Austria e Svezia per i due posti automatici offerti per un posto in France 98 nell’ultimo turno di partite. Ognuno dei loro rivali ha vinto, ma la squadra di Craig Brown ha fatto gli affari mentre Kevin Gallacher e Gordon hanno usato un campionato per aggiudicarsi la vittoria e la possibilità di dare il via al torneo contro gli osservatori del mondo contro i campioni in carica del Brasile l’estate successiva.

READ  Calcio: il Belgio resiste al rinnovo della vecchia squadra dopo la delusione a Euro 2020

Serbia 1 Scozia 1 (Scozia vince 5-4 ai rigori) per Euro 2020

Il calcio di rigore di David Marshall, bloccato da Alexander Mitrovic, ha sancito il posto della Scozia nelle finali di Euro 2020 dopo una prestazione dominante contro la Serbia a Belgrado. Gli uomini di Steve Clark hanno controllato la maggior parte dei 90 minuti e hanno portato il tiro di Ryan Christie alla soglia della qualificazione nei tempi regolamentari. Ma gli scozzesi hanno faticato negli spareggi dopo che l’attaccante del Real Madrid Luka Jovi ha segnato il pareggio per la Serbia all’ultimo minuto e ha mandato la partita ai supplementari. Il sollievo è stato evidente nel campo scozzese dopo che Marshall ha salvato il rigore decisivo, mentre giocatori e membri della squadra si sono riversati in campo per festeggiare.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x