Dalla NFL all’EPL, i San Francisco 49ers hanno ampliato la loro portata globale con il Leeds United – Santa Cruz Sentinel

Santa Clara – I 49 giocatori di San Francisco hanno aumentato le loro quote di minoranza nel club della Premier League Leeds United mentre la squadra della NFL si muove per aumentare la loro presenza globale.

49ers Enterprises, la divisione sport e intrattenimento del team, ha annunciato lunedì che il suo investimento è più che raddoppiato nel suo terzo anno di partnership con il proprietario del Leeds Andrea Radrizani.

L’evento prevede una maggiore partecipazione di 49 dirigenti per aiutare a gestire il futuro del team EPL, inclusa un’esperienza più amichevole con i fan e lo sviluppo di interessi commerciali intorno allo stadio di Leeds noto come Elland Road.

Radrizzani, un imprenditore italiano dei media sportivi, ha dichiarato in un’intervista che voleva presentare “lo stile californiano dello Yorkshire. È così che mi piace visualizzare la nostra partnership”.

Paraag Marathe, Presidente di 49ers Enterprises e Vicepresidente esecutivo Soccer Operations, è stato promosso a Vicepresidente di Leeds. Secondo l’annuncio, 49 società hanno aumentato le loro quote dal 15% al ​​37%.

Marath, che ha guidato il progetto di costruzione del Levy Stadium, ha detto che la statura internazionale del Leeds è aumentata nei tre anni trascorsi dai 49ers. È entrato a far parte della squadra nel 2018.

“Era solo un assonnato fanbase globale”, ha detto. “Stavano aspettando l’accensione.”

Questo sentimento è stato supportato dall’attore in prima persona Russell Crowe, che ha detto di essere cresciuto in Australia guardando le partite del Leeds in TV. Crowe ha detto di aver considerato l’acquisto della squadra sei anni fa.

Crowe ha detto una volta, secondo lo Yorkshire Evening Post: “Credo fermamente che sia il grande dinosauro addormentato del calcio inglese”.

READ  Il proprietario dello chef Walnut Creek Prima acquisisce Corso Berkeley

Il club ha ottenuto la maggior parte del suo successo negli anni ’60 e ’70. Gli ultimi due decenni sono stati duri per i fan dei Bianchi. Il Leeds è stato retrocesso nella terza divisione del calcio inglese, il primo campionato, nel 2007. Sono tornati in seconda divisione, o campionato, nel 2010.

Il Leeds ha concluso una siccità di 16 anni per passare alla Premier League in questa stagione dopo aver vinto il campionato.

Il Leeds (7-9-2, 23 punti) è attualmente 12 ° nella Premier League a 20 squadre in una stagione che si concluderà a maggio. Soffre di una serie di tre sconfitte consecutive in tutte le competizioni dirette alla partita di martedì a Newcastle. Non poteva essere peggio di due settimane fa, quando la Fourth Division ha messo in imbarazzo il Crowley Town Leeds 3-0 nel terzo turno del torneo nazionale inglese noto come FA Cup.

Tali battute d’arresto non scoraggiano Marath. Dopo 20 anni di lavoro con i 49ers, Marathe ha attraversato momenti difficili e due apparizioni al Super Bowl.

I 49 giocatori acquistarono una quota nella squadra di calcio inglese un anno dopo che Radrizani divenne il principale proprietario. Marath ha detto che i Niniers erano interessati a Blade da anni.

Ha detto: “Avevano tutti le ossa di un grande club forte”.

Il potenziale è grande perché il Leeds, nel centro dell’Inghilterra, è la quarta area metropolitana più grande del paese, ma ha solo una squadra di calcio, ha detto Marathi.

Londra, ad esempio, ha nove squadre che giocano solo nella Premier League inglese o nella Champions League. Il Manchester ha quattro club famosi.

READ  La squadra oro vince la prova di burlesque e Gf Vip Talent - Grande Fratello VIP

Lamentations ha detto: “Hai un club e una storia di successi”.

La partnership dei 49ers con il calcio britannico non è nuova. Secondo i dati del KPMG Football Benchmark, gli americani hanno grosse partecipazioni nei principali campionati di calcio del Regno Unito, Italia e Francia.

La famiglia Glazer, proprietaria dei Tampa Bay Buccaneers, gestisce il Manchester United, una delle squadre più grandi del campionato. Stan Kronk, proprietario dell’Arsenal dei Los Angeles Rams, è un altro grande club inglese. Shahid Khan possiede i Jacksonville Jaguars e il Fulham FC di Londra.

Poi ci sono John Fisher, proprietario dell’Oakland Athletics, e San Jose Earthquakes che possiede una partecipazione nel Celtic FC in Scozia.

Il CEO di A Billy Bean fa parte di un gruppo che nel 2017 ha acquistato il Barnsley Football Club di seconda divisione inglese. A settembre ha acquistato una quota di minoranza in Alkmaar, una squadra olandese.

Il direttore generale di Earthquakes Jesse Fioranelli sta abbracciando l’impollinazione globale. Dopotutto, Fioranelli è venuto alla Major League Soccer dalla famosa squadra italiana, la Roma.

Ha detto che l’ambiente europeo si sta aprendo a nuovi proprietari che offrono più di un’iniezione di denaro.

“Questo si traduce in stadi ma anche in un approccio manageriale”, ha detto.

Ha detto che l’approccio incentrato sui dati degli Stati Uniti funziona bene con il modo tradizionale europeo di gestire una squadra sportiva.

“Questi sono affari della gente”, ha detto Fioranelli. “Che si tratti di numeri o di sviluppo tecnico, devi mettere la persona al centro del tuo progetto e cercare di crearne valore”.

Radrizani non ha illusioni sulla rapida competizione per il titolo di Premier League. Il Leeds non spenderà i club più ricchi per i migliori giocatori del mondo.

READ  "Qui è dove vuoi essere un ragazzino" - Will Connors non vede l'ora di mostrare talento davanti a tutta la casa

Ma spera di vedere il Leeds avvicinarsi alle squadre di prima divisione che includono Manchester United, Manchester City, Liverpool, Arsenal e Tottenham.

“Lo sport non è sempre una questione di soldi”, ha detto. “La storia ha dimostrato che con una buona strategia e buone idee si possono ottenere risultati eccessivi”.

Radrizani ricorda di aver detto ai giocatori e allo staff che hanno bisogno di abbracciare il ruolo di perdente.

Ha detto che a volte devono mostrare un po ‘di arroganza rispettando il loro avversario. “Ma per dimostrare che non abbiamo paura di nessuno”, ha aggiunto.

Sembrava più simile a Earthquakes che a 49ers, le cui cinque vittorie al Super Bowl fanno parte della tradizione della Bay Area.

Marathi si è detto fiducioso che i successi passati dei 49ers si tradurranno all’estero al di là dell’aspetto marketing e organizzativo. Né ha mai escluso di partecipare alla Major League Soccer, anche se il Leeds è l’obiettivo principale al momento.

“Che si tratti di football o football americano, non importa”, ha detto Lamentations. “È ancora una squadra sportiva. Il motore sono i tifosi. Noi siamo solo i piloti che cercano di far funzionare le cose”.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x