Donald Trump e undici membri repubblicani del Senato chiedono l’annullamento del voto degli Stati Uniti

Donald Trump Non si arrende, e ora ci sono anche 11 senatori repubblicani, tra cui Ted Cruz, considerato un candidato alle prossime elezioni del 2024, che vogliono seguirlo nel voto sfidante. Undici dei 52 senatori repubblicani intendono sostenere le obiezioni dei loro colleghi Josh Hawley Approvazione da parte del Congresso del voto presidenziale del circuito il 6 gennaio. Rapporti della CNN.

Gli undici senatori voteranno mercoledì sulle obiezioni ai risultati del collegio elettorale, quando il Congresso si riunirà in sessione congiunta per contare formalmente i voti. I senatori sono: Ted Cruz (Texas), Ron Johnson (Wes.), James Lankford (Oklahoma), Steve Dines (Mont.), John F. Kennedy (Los Angeles), Marsha Blackburn (Tin.) E Mike Brown (Indiana). ), Cynthia Loomis (Weo), Roger Marshall (Can.), Bill Hagerty (Tennessee) e Tommy Toberville (Ala) hanno dichiarato in una dichiarazione congiunta che voteranno contro l’accettazione dei risultati delle elezioni.

«Il Congresso dovrebbe designare immediatamente una commissione elettorale, con pieni poteri investigativi e di accertamento dei fatti, per condurre un audit di emergenza di 10 giorni sui risultati delle elezioni negli stati contestati.»Loro hanno detto. «Una volta completato, i singoli stati valuteranno i risultati del comitato e potranno tenere una sessione legislativa speciale per ratificare un cambiamento nel loro voto, se necessario.».

Ultimo aggiornamento: 20:16


© Riproduzione riservata

READ  È probabile che l'Italia cerchi ulteriori stimoli con il peggioramento delle prospettive per i virus

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x