“Ero stanco, ma voglio lavorare in TV”

Ha già deciso prima di iniziare. Tutte le classifiche: questa sarà la mia ultima apparizione. “Mi ritiro, me ne vado l’eredità Per altri campioni. ”E sì, non lo vedremo più in TV Massimo Canolita, Il supereroe del suo popolare concorso televisivo Rai1 Flavio Encina. Il 46enne strada leccese che ha emozionato milioni di italiani è passato da tantissimo tempo: è in gara dal 1 novembre, e si dice in pausa dopo 50 puntate. C’è sempre, sempre un rivale da superare, quello che non ha fatto nulla di male. Alla fine, per i nuovi avversari che si susseguono giorno dopo giorno nell’arena dello spettacolo, diventa sia un incubo che una sfida. E per gli spettatori, ora questo è un divertente intervallo della giornata: c’è l’eredità, vediamo cosa farà Massimo stasera e quanto guadagnerà.

Massimo Canolita, l’eredità, ha lasciato la trasmissione: “Flavio, devo andare a prendere il presepe”. E Insinna si commuove

Massimo, partiamo da questo: alla fine quanto ha vinto?

“Ammontava a 280.000 euro. La mia ultima vittoria è stata domenica scorsa, quando ho indovinato la parola sulla ghigliottina e ho vinto il premio di 27.500 euro.

Raccontaci della tua decisione che rattristerà molti dei tuoi fan: perché ti sei ritirato?

“La mia scelta deriva da una serie di ragioni. Per giorni ho sentito che la mia avventura stava finendo e mi aspettavo che prima o poi sarei stato licenziato. Tanto che ho scherzato con gli altri concorrenti, dicendo loro: “Trova un sicario che mi tiri fuori”. Ma non volevo fingere, non rispondere a domande che sapevo, solo perché sentivo che il mio viaggio era finito: per rispetto dello spettacolo, dei concorrenti e degli spettatori. Quindi mi sono posto una scadenza: l’episodio di oggi. Mi sono detto che se non fossi stato licenziato prima, oggi avrei fatto marcia indietro. Così si è ritirato ».

lui era stanco?

“Certo, sia fisicamente che mentalmente. Va tenuto presente che con le restrizioni anti-virus era difficile, se non impossibile, spostarsi da una zona all’altra, e la mia Bollea era arancione quindi non potevo tornare a casa. Per settimane la mia famiglia è diventata la famiglia Legacy. Alla fine vivere questa vita si è fatto più pesante, tanto che negli ultimi episodi ho commesso degli errori molto semplici. Nel rivedere la registrazione mi sono detto: “Massimo, come ho sbagliato?” E poi, alla fine, ha dovuto cercare di continuare a restare in gioco. Altro svantaggio: privare la possibilità di partecipazione di altri concorrenti, quindi più a lungo rimani e più limitata è la partecipazione degli altri ».

READ  Ricette di dolci di Roma dalla patria di East Greenwich

Raccontaci dei momenti in cui hai annunciato il ritiro.

“Subito dopo il trio mi sono detto: da dove vengo, arrivo, saluto e poi mi ritiro. Suonavo sapendo che qualunque cosa fosse, non ci sarei stata la sera dopo. Francesco è andato alla ghigliottina, ed è stato il momento X: ho alzato la mano come a scuola, E Flavio, sul quale non mi aspettavo la mia decisione, ha capito subito. Gli dispiaceva e io dissi di sollevare: “È ora, devo andare a prendere il presepe”.

A parte le vincite, qual è il tuo saldo di partecipazione?

“Innanzitutto la considero una grande avventura, solo il fatto che incontrare Flavio è stato un privilegio, come un premio garantito di partecipazione. Ma vorrei dedicare la mia esperienza a tutte le persone che nelle ultime settimane sono state costrette a restare in isolamento perché positive al virus, e mi seguono e mandano centinaia di messaggi. Molti mi hanno scritto che guardarmi in TV a Legacy è per loro un momento di relax in questi momenti difficili, Happy Arc. “A quell’ora stiamo bene.” Qui, a chi è affetto dalla malattia Covid, dedico il mio successo “.

C’è stato qualche avversario che ti ha causato più problemi?

Ebbene, più di una e sono tutte giovanissime. Quella ragazza, Karen, che mi ha spazzato via (ma poi Kanolita è tornata grazie alla lavagna e le è arrivata la ghigliottina a sette punte) a quanto pare, giovanissima, non era il prototipo di una concorrente che poteva intimidire l’eroe regnante: piuttosto “Da quello, è stato molto bello e mi ha colpito. Nessuno mi ha fatto sentire a mio agio, per me ogni giorno poteva essere l’ultimo giorno, ed ero sempre pronto a salutare e lasciare la scena”.

Giorni fa ha detto che da casa non ha mai capito le risposte sbagliate, motivo per cui ha voluto portare il suo gatto allo spettacolo per sentirsi più a suo agio.

READ  Armani parla di successione nel primo spettacolo dal vivo dalla pandemia | divertimento

“Giusto, quando giochi a casa, è come risolvere un cruciverba e rilassarti, perché sai che capirlo bene o male non cambia la tua vita. Ma quando sei lì, tutto è diverso, anche se poi ti abitui alle telecamere. E quando vedi questi numeri. Enorme con tutti quegli zeri, la tensione sale inevitabilmente. Poi aggiungi la musica ad alto volume, lo studio che si tinge di rosso, insomma, non è come stare seduti sul divano di casa. E per fortuna c’è Flavio, così bravo a rassicurarti quando vede qualcuno emozionato: ti sorride poi Sorride anche lei ».

La sua partecipazione ha anche ravvivato la sua passione per la cultura e molti invidiano la sua ampiezza di conoscenza.

“È stata una grande sorpresa che mi ha fatto piacere. Lo vedo dai messaggi che ricevo, molti adolescenti. Tipo: “Ho iniziato a vederti e ora ho una gran voglia di sapere. Voglio iniziare a studiare”. Oppure: “Mio figlio gioca a Pokemon da ore e ora vuole essere come te”. E ancora, una donna non giovanissima: “Sono affascinata dalla sua cultura, e adesso voglio laurearmi”. Insegnare, insegnare e motivare mille interessi è quello che dovrebbe essere il compito del servizio pubblico, come è il caso dell’opinione ».

Ha scelto il modo migliore per segnalare i giovani con un gioco.

“Spero che il messaggio che trasmetto sia che non è vero che la cultura non paga. Certo, potrebbe non rendere tutti molto ricchi, ma ottenere un’istruzione è sicuramente una situazione vantaggiosa per tutti. Dobbiamo essere aperti a cose nuove, lo dico sempre ai miei nipoti, e nella vita dovremmo evitare Scorciatoie che sembrano più facili, ma non sempre le migliori.

Il nome di Massimo Inardi ti dice qualcosa? Stesso nome, che è anche famoso, anche molto eroe …

“Certo, non l’ho visto in tv perché non ero ancora nato, ma ho letto di lui, il più grande concorrente di Rishiatoto, il famoso test di Mike Pongorno. Mi fa ridere mentre penso alla coincidenza: potrei essere una specie della sua reincarnazione … ”

Hai dimostrato di conoscere le telecamere, ti piacerebbe lavorare in TV? Potrebbe aver già ricevuto alcuni suggerimenti …

READ  Il conduttore televisivo italiano si scusa per i gesti imitatori degli asiatici

“Mentirei senza vergogna se dicessi che non mi piacerebbe … Ma sicuramente non lo farei per essere famoso. Per il mio lavoro dico, parlo con le persone, ma direttamente, una per una: connettersi con milioni di persone insieme sarebbe fantastico, molto divertente. C’è ancora una connessione ».

Settimane fa, in un’intervista a Messenger, ha detto che nonostante la popolarità e il denaro guadagnato, non avrebbe cambiato la sua vita. Ma ora che l’avventura è finita, hai già dei piani su come utilizzare i 280.000 €?

“Ho un’idea. In passato ho avuto la singolare esperienza di fare un viaggio che è durato diverse settimane, da Leuca a Trieste. Ho conosciuto i miei seguaci, che allora erano pochi, tanto meno adesso tutti mi raccontano qualcosa di speciale sulla loro terra, mi introduce in angoli meravigliosi e sconosciuti. Vorrei ripetere quell’esperienza, dopodiché ho dovuto autofinanziarmi e andare al risparmio. Ora posso fare qualcosa di più complicato e interessante. “

Hai anche viaggiato molto in giro per il mondo, quindi qual è il posto cool e sconosciuto che ti è rimasto nel cuore e che hai suggerito ai tuoi follower?

“Sul nostro pianeta c’è un paradiso mondano. Sono le isole Samoa, che sono indipendenti, non le isole americane. Non dimenticherò mai quei posti che il mio sogno è di andare a viverci per almeno sei mesi. Certo, sono nel mezzo dell’Oceano Pacifico e arrivarci non è facile, ma quando arrivi lì, sei incantato. Non c’è bisogno di parlare del lato naturale, quell’angolo lontano del mondo sembra essere curato da un giardiniere cosmico. Ma c’è chi ti sorprende: ospitale, confortevole e che vive in una dimensione quasi unica fuori dal tempo. Giusto per darvi un’idea del modo ideale di vivere: l’uniforme di un poliziotto è la sua veste … Un altro mondo! ».

La tua vita è davvero cambiata?

“Solo perché mi stai intervistando, dirò di sì. E poi vedere le mie foto sui giornali e sui siti evoca una sensazione speciale. Ma dentro non cambio, resto nella stessa casa di sempre davanti al mio caminetto, in attesa di passare questo strano Natale Piuttosto, a proposito, i migliori auguri a tutti “.

Ultimo aggiornamento: 20:42


© Riproduzione riservata

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x