Funzionari affermano che gli Stati Uniti hanno rapidamente potenziato gli F-35 israeliani dopo l’attacco di Hamas

Funzionari affermano che gli Stati Uniti hanno rapidamente potenziato gli F-35 israeliani dopo l’attacco di Hamas

WASHINGTON – Gli Stati Uniti hanno accelerato l’aggiornamento delle capacità degli aerei da caccia F-35 israeliani dopo l’attacco di Hamas del 7 ottobre, ha detto martedì l’alto ufficiale responsabile del programma congiunto di aerei da caccia.

Il tenente generale Michael Schmidt, dirigente del programma F-35, ha rifiutato di specificare ai giornalisti quali capacità erano state inviate a Israele negli oltre due mesi successivi all’attacco, sottolineando che il programma si sforza di mantenere tutti i paesi che pilotano l’aereo con rinforzi forniture. Parti e capacità.

Ma parlando ai giornalisti dopo un’audizione davanti alla sottocommissione tattica delle forze aeree e terrestri della Camera, Schmidt ha sottolineato che i miglioramenti inviati a Israele sono avvenuti dopo un attacco mortale di Hamas che ha ucciso almeno 1.200 persone. Il Ministero della Sanità palestinese ha affermato che più di 18.000 persone sono morte a seguito dei successivi attacchi aerei e terrestri israeliani sulla Striscia di Gaza.

Il programma F-35 è stato recentemente in grado di inviare file di dati di missione aggiornati a un paese entro una settimana o una settimana e mezza, ha affermato durante l’udienza Bill LaPlante, sottosegretario alla Difesa degli Stati Uniti per l’acquisizione e il sostegno. Schmidt ha confermato dopo l’udienza che Laplante si riferiva a Israele.

I file di dati di missione sono un “mattone”, come li ha descritti LaPlante, contenenti la memoria dell’aereo delle minacce che potrebbe incontrare in un’operazione e altre informazioni necessarie per il combattimento.

Il programma F-35 “non è ancora dove dovrebbe essere nei file di dati della missione”, ha detto LaPlante. Ha aggiunto che il recente rapido aggiornamento di questi file è un buon segno e che gli insegnamenti tratti da ciò verranno utilizzati durante tutto il programma.

READ  Forte terremoto colpisce vicino ad Acapulco, in Messico, scuotendo edifici a Città del Messico

LaPlante ha affermato in dichiarazioni scritte che Israele ha 35 dei suoi 39 aerei F-35 operativi e in missione, aiutato da un maggiore supporto di sostegno per massimizzare la prontezza degli aerei del paese.

L’F-35 Joint Program Office “si è mosso a rotta di collo” per sostenere Israele accelerando le capacità belliche dei suoi aerei e aumentando il flusso di pezzi di ricambio, ha detto all’udienza di martedì il presidente della sottocommissione, il deputato Rob Whitman, R-Va.

Schmidt ha detto ai legislatori che gli aerei F-35 israeliani si sono comportati in modo “assolutamente eccellente” nella loro guerra per eliminare Hamas, con un alto numero di aerei in grado di svolgere le loro missioni.

“Abbiamo aggiunto alcune funzionalità a quell’aereo in un periodo di tempo molto breve”, ha aggiunto. “La nostra squadra sta facendo tutto il possibile per continuare a portare la palla in avanti”.

Stephen Losey è il corrispondente di guerra aerea per Defense News. In precedenza si è occupato di questioni relative alla leadership e al personale per l’Air Force Times, il Pentagono, operazioni speciali e guerra aerea su Military.com. Ha viaggiato in Medio Oriente per coprire le operazioni dell’aeronautica americana.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x