Patti Smith si è ammalata improvvisamente in Italia ed è stata portata in ospedale prima del concerto: cronaca

Patti Smith si è ammalata improvvisamente in Italia ed è stata portata in ospedale prima del concerto: cronaca

Patti Smith è stata portata d’urgenza all’Ospedale Maggiore di Bologna, in Italia, dopo aver avuto un “malore improvviso”, hanno riferito i media locali. TGcom24 menzionato.

È stata rilasciata dopo un giorno di libertà vigilata e le è stato consigliato di riposarsi un po’. Non è chiaro il motivo per cui è stata ricoverata in ospedale.

La 76enne “madrina del punk” è attualmente in tournée in Italia e avrebbe dovuto esibirsi al Teatro Doss questa settimana. Tuttavia, il locale ha annunciato su Instagram che lo spettacolo era stato cancellato.

Il messaggero ha contattato il rappresentante di Smith.

In un post su Instagram, Teatro Dos Ha scritto: “Con profondo rammarico, lo informiamo l’onorevole pubblico [Patti Smith] Il concerto, previsto per oggi, 12 dicembre 2023, alle ore 21, non potrà andare in scena a causa di un improvviso malore che ha colpito l’artista.

Il teatro ha poi aggiunto nel suo post: “Siamo tutti dispiaciuti per il disagio causato da questa notizia e auguriamo all’artista una pronta guarigione”.

Smith è stata aperta riguardo alla sua salute nel corso degli anni.

Nel 2020 ho parlato con Guardiano Della sua battaglia contro la malattia bronchiale, con la quale all’epoca conviveva da 10 mesi.

“Ero una bambina malata e a volte temevano che non ce l’avrei fatta”, ha detto, sottolineando che questo era il motivo per cui spesso restava a casa durante la pandemia di coronavirus.

Ha detto allo sbocco: “Avevo molte responsabilità e un vero scopo. Essere in un limbo per quasi 10 mesi, per qualcuno come me a cui non piace stare seduto nello stesso posto, è stato molto difficile. Mi sento come ‘ Sono parte del lupo, vago di stanza in stanza”

READ  Lady Gaga piange mentre lancia fiori ai fan dopo aver concluso il film

L’anno scorso, in un servizio con GuardianoHa parlato apertamente di come è cambiata la sua visione della vita e di come insiste nel guardare al futuro.

“Continuo a fare il mio lavoro, cercando di prendermi cura di me stesso. Sono felice di avere l’immaginazione che ho, ma non credo che questo mi renda più importante di chiunque altro. Sono quello che sono, con tutto il mio difetti – e ne sono grato.”

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x