Gli attivisti bloccano una ferrovia vicino alla General Dynamics a causa della vendita di armi

Londra, ONT. Un piccolo gruppo di attivisti ha chiuso venerdì una linea ferroviaria nella zona est di Londra, chiedendo al governo federale di annullare un contratto per la fornitura di veicoli militari all’Arabia Saudita.

Circa 15 persone di vari gruppi contro la guerra hanno manifestato sulle ferrovie di Clark Road e Oxford Street East a Londra, a ovest della General Dynamics Land Systems Factory, che produce veicoli corazzati leggeri (LAV).

Lo scopo della protesta era bloccare eventuali spedizioni di veicoli militari destinati al regno mediorientale. Nessun treno è passato durante la protesta.

“Il Canada è un attore importante nel continuare la devastante guerra allo Yemen”, ha detto Rachel Small, portavoce del World BEYOND War Group.

Ha aggiunto che i manifestanti chiedono al governo federale di interrompere tutte le esportazioni di armi in Arabia Saudita.

Stiamo inviando miliardi di dollari in armi all’Arabia Saudita da utilizzare in questa guerra guidata dai sauditi. È stato totalmente devastante. So che non posso sopportare di rendermi conto che i carri armati stanno viaggiando sulla ferrovia accanto a me diretti in Arabia Saudita “.

Tuttavia, il governo federale ha affermato di non avere prove dell’uso di armi da fuoco nel conflitto.

Giovedì segna il sesto anniversario della guerra civile nello Yemen.

// BEGIN: Facebook clicks on unlike button FB.Event.subscribe("edge.remove", function (response) { Tracking.trackSocial('facebook_unlike_btn_click'); }); }; requiresDependency('https://s7.addthis.com/js/250/addthis_widget.js#async=1', function(){ addthis.init(); }); var plusoneOmnitureTrack = function () { $(function () { Tracking.trackSocial('google_plus_one_btn'); }) } var facebookCallback = null; requiresDependency('https://connect.facebook.net/en_US/all.js#xfbml=1&appId=112385978171', facebookCallback, 'facebook-jssdk'); });

READ  Il ministro degli Esteri canadese si unisce agli alleati nel criticare le detenzioni di massa a Hong Kong

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x