Gli Stati Uniti ritengono che Putin potrebbe non aver ordinato l'uccisione di Navalny a febbraio: rapporto | Notizie di politica

Gli Stati Uniti ritengono che Putin potrebbe non aver ordinato l'uccisione di Navalny a febbraio: rapporto |  Notizie di politica

I funzionari affermano che, sebbene Putin sia responsabile della morte del suo più grande critico, potrebbe non aver voluto che ciò accadesse quando è accaduto.

Funzionari dell'intelligence statunitense hanno concluso che il presidente russo Vladimir Putin potrebbe non aver pianificato di uccidere il leader dell'opposizione Alexei Navalny incarcerato a febbraio in un campo di detenzione nell'Artico, secondo quanto riportato dai media statunitensi.

Il Wall Street Journal, citando persone anonime che hanno familiarità con la questione, ha riferito che le agenzie di intelligence statunitensi non hanno messo in dubbio la responsabilità di Putin per la morte di Navalny, ma hanno concluso che il presidente russo potrebbe non aver ordinato l'omicidio di Navalny nel momento in cui è avvenuta. .

Il giornale ha citato le sue fonti affermando sabato che la scoperta “è stata ampiamente accettata all’interno della comunità dell’intelligence e ha coinvolto diverse agenzie, tra cui la CIA, l’Ufficio del direttore dell’intelligence nazionale e l’Unità di intelligence del Dipartimento di Stato”.

L'agenzia di stampa Associated Press, citando un funzionario statunitense, ha riferito separatamente che la comunità dell'intelligence non ha trovato “nessuna prova conclusiva” che Putin fosse a conoscenza del momento della morte di Navalny o che l'avesse ordinata direttamente.

Questo rapporto sottolinea anche che Washington ritiene che Putin sia il responsabile ultimo della morte di Navalny, che ha subito condizioni carcerarie brutali e avvelenamento da agenti nervini nel 2020 in un incidente che lo ha quasi ucciso.

Navalny (47 anni) è stato il politico dell'opposizione più famoso della Russia e il critico più severo di Putin. Al momento della sua morte, avvenuta il 16 febbraio, stava scontando una pena detentiva di 19 anni per accuse di “estremismo”, accuse che aveva liquidato come motivate politicamente.

READ  Il sindacato dei vigili del fuoco esprime preoccupazione per la politica vaccinale della città

Era dietro le sbarre dal gennaio 2021 dopo essere tornato in Russia dalla Germania, dove si stava riprendendo dall'avvelenamento da Novichok.

Dubbio

Gli alleati di Navalny, che le autorità descrivono come “estremisti”, hanno accusato Putin di averlo ucciso e hanno detto che avrebbero fornito prove a sostegno delle loro affermazioni.

I funzionari russi si sono limitati a dire che Navalny è morto per cause naturali e hanno negato qualsiasi coinvolgimento nel suo precedente avvelenamento e morte.

Il giornale ha affermato che la valutazione americana si basava su una serie di informazioni, tra cui alcune informazioni segrete, e sull'analisi di fatti pubblici, tra cui il momento della morte di Navalny e il modo in cui gettava un'ombra sulla rielezione di Putin a marzo, secondo quanto riferito. il giornale ha citato alcune delle sue fonti. Come dice.

Le persone che hanno parlato con il giornale non hanno spiegato come sia morto Navalny, o se i servizi segreti avessero sviluppato spiegazioni alternative per la sua morte.

Nell'annunciare la morte di Navalny, la Russia ha affermato che l'uomo è collassato mentre camminava nella colonia penale e che i paramedici non sono stati in grado di rianimarlo.

Il giornale ha aggiunto, citando funzionari della sicurezza di diverse capitali europee, che anche alcune agenzie di intelligence europee sono state informate e che “alcuni paesi” rimangono scettici sul fatto che Putin non abbia avuto un ruolo diretto nell'incidente avvenuto a febbraio. Il giornale ha citato funzionari europei che hanno affermato che in un regime strettamente controllato come la Russia di Putin, è dubbio che il danno sia avvenuto a Navalny all'insaputa del presidente.

READ  Putin ha mandato l'avversario di Navalny all'ospedale della prigione durante uno sciopero della fame

Anche Leonid Volkov, un assistente senior di Navalny, avrebbe negato i risultati.

Il giornale ha citato le sue affermazioni secondo cui coloro che sostengono che Putin non fosse a conoscenza “chiaramente non capiscono nulla del modo in cui viene gestita la Russia nell'era moderna”. “L’idea che Putin non sia stato informato e non abbia accettato di uccidere Navalny è ridicola”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x