― Advertisement ―

spot_img
HomeWorldI discendenti di Ashton Snowdon chiedono che il suo nome rimanga nel...

I discendenti di Ashton Snowdon chiedono che il suo nome rimanga nel parco

“Mentre i miei cugini e fratelli e io non abbiamo obiezioni a erigere un vero e proprio memoriale per i ragazzi che sono stati così tragicamente annegati, non sarebbe appropriato rinominare un parco già intitolato a qualcuno che merita l’onore.” -Don Elliot, nipote di Ashton Snowdon

È stata istituita una task force municipale per esaminare la richiesta di rinominare Snowdon Park, dopo che i discendenti dell’ex presidente del consiglio sanitario Ashton Snowdon hanno recentemente chiesto che il parco continui a portare il suo nome.

Piace Oggi A gennaio ha riferito che la Shingwauk Children’s Alumni Association aveva richiesto che lo spazio verde nell’East End fosse ribattezzato Memorial Park per riconoscere quattro annegamenti avvenuti lì.

Ma i discendenti di Ashton Snowdon, da cui prende il nome l’East End Park, chiedono che il suo nome rimanga legato alla proprietà.

“Sto scrivendo a nome dei miei fratelli e cugini”, ha detto in una lettera ai funzionari municipali Don Elliot, direttore tecnico della città da poco in pensione.

“Ashton Snowdon era nostro nonno materno. Era molto attivo in città prima della sua morte nei primi anni ’60”.

“È stato determinante nella creazione del Plummer Hospital e della Davey Home e, tra le altre cose, è stato membro di lunga data del consiglio scolastico”.

“Il Consiglio del giorno ha ritenuto che i suoi contributi fossero degni di intitolare a lui il parco su Shannon Road”.

“Sebbene non avessimo obiezioni a erigere un vero e proprio memoriale ai ragazzi naufragati, non sarebbe appropriato rinominare un parco che è stato intitolato a qualcuno che merita l’onore”, ha scritto Elliott.

dice Eliot Oggi Suo nonno ha diretto l’azienda sanitaria locale per almeno nove anni.

READ  Beatriz si rafforza di fronte all'uragano 1, Puerto Vallarta sotto l'orologio dell'uragano

Il consiglio comunale ha chiesto al comitato consultivo per i parchi e le attività ricreative di esaminare la domanda di modifica del nome del parco.

La scorsa settimana, quel comitato ha deciso di istituire un gruppo di lavoro per quello che dovrebbe essere un lungo processo di revisione.

La task force comprenderà il direttore dei servizi alla comunità della città, il direttore della ricreazione e della cultura, il direttore dei parchi e il supervisore della ricreazione.

Nel giugno dello scorso anno, la città ha confermato una lettera di scuse a Ken Crosman per la morte di suo fratello Gerald.

Tre panchine sono state recentemente installate in un triangolo nell’angolo nord-ovest del parco.

C’è un grande masso in mezzo ai banchi con un cartello che racconta la storia delle tragedie.