― Advertisement ―

spot_img
HomeEconomyI progetti LIFE mirano a ridurre gli incendi mortali in tutta Europa...

I progetti LIFE mirano a ridurre gli incendi mortali in tutta Europa – Portogallo

Mentre il fumo continua a fuoriuscire dagli incendi in tutta Europa, la necessità di trovare soluzioni a lungo termine a uno degli impatti più devastanti del cambiamento climatico è più urgente che mai.

Al culmine dell’ondata di caldo estivo del 2023, più di un centinaio di incendi boschivi hanno imperversato in tutta l’Europa meridionale mentre le temperature hanno nuovamente superato i 40°C. Migliaia di turisti sono stati evacuati e molti residenti locali hanno perso le loro case e attività commerciali.

Numerosi progetti LIFE in tutta Europa stanno sperimentando modi innovativi per ridurre il numero e l’impatto degli incendi. Nel nord Italia per esempio. Grinchen SAW4LIFE Il programma mira ad affrontare i rischi climatici e ambientali, compresi gli incendi, nelle valli Po, Bronda e Infernoto.

Il progetto da 5,5 milioni di euro, che durerà fino al 2024, spera di risparmiare circa 200 tonnellate di anidride carbonica all’anno riducendo l’incidenza degli incendi boschivi. Il progetto utilizza una serie di catene di approvvigionamento forestale rispettose del clima, creando una comunità energetica a basse emissioni e una piattaforma di pianificazione digitale ad accesso aperto.

Nel frattempo, in Spagna e Portogallo – due dei paesi più colpiti – vita del fuoco del paesaggio Ha lo scopo di prevenire gli incendi consentendo alle capre di vagare liberamente e mangiare l’erba secca e gli arbusti che alimentano gli incendi.

“Le capre mangiano erba, cespugli e tutto ciò che si trova sul terreno”, afferma Andre Mota, coordinatore del progetto in Portogallo. Per noi queste erbe sono un problema; È carburante per gli incendi, ma è cibo per le capre. Nel 2017 centinaia di ettari sono bruciati in quest’area, ma dal 2018 siamo riusciti a dimezzare il numero degli incendi. È una strategia vincente. Dobbiamo accettare e affrontare i rischi di incendio.

Non c’è dubbio che prevenire gli incendi in primo luogo sia il risultato desiderato. Ma cosa fare dopo che gli incendi hanno distrutto un’area di grande valore naturalistico? Riportare in vita le foreste Utilizza una biotecnologia avanzata nota come micotecnosol per ripristinare rapidamente il suolo e la vegetazione bruciati e ridurre l’erosione del suolo.

Il progetto da 1,6 milioni di euro ha sperimentato la tecnologia in tre siti forestali in fiamme nella Spagna nordoccidentale e nel Portogallo centrale, due delle aree più colpite dagli incendi boschivi in ​​Europa. Tra i risultati più significativi vi è la riduzione dell’erosione del suolo del 70% e la riduzione dell’inquinamento delle acque a valle fino al 90%. Di conseguenza, il tempo di recupero del terreno è dimezzato.

“LIFE REFOREST è stata una grande opportunità per aumentare le nostre conoscenze sulla prevenzione e il controllo dell’erosione del suolo dopo gli incendi”, afferma Xosé Covelo Miguez, direttore tecnico dell’Associazione forestale della Galizia. “Aggiungeremo questa esperienza al nostro background per migliorare la gestione della montagna.”

Il progetto GreenChainSaw4LIFE mira alla strategia di adattamento dell’UE, al “pacchetto clima ed energia 2020”, al settimo programma di azione ambientale e alla politica agricola comune.

LIFE LANDSCAPE FIRE mira alla strategia forestale dell’UE, alla tabella di marcia verso un’Europa efficiente nell’uso delle risorse, al piano d’azione per l’economia circolare dell’UE, alla strategia tematica per la protezione del suolo, alla strategia sulla biodiversità dell’UE e alla direttiva Habitat e uccelli.

LIFE REFOREST mira alla strategia forestale dell’UE, al piano d’azione per l’economia circolare, alla strategia per il suolo dell’UE e alla strategia per la bioeconomia dell’UE.

READ  L’economia europea vacilla e resta indietro rispetto alla forte crescita degli Stati Uniti