I registri mostrano che i repubblicani dell’Arizona hanno subito pressioni da Trump e dai suoi alleati dopo le elezioni | Notizie dagli Stati Uniti

I record appena pubblicati mostrano che i migliori repubblicani nella più grande contea dell’Arizona hanno schivato le chiamate in arrivo Donald Trump e i suoi alleati sulla scia delle elezioni del 2020, poiché l’allora presidente cercava di impedire che la vittoria di Joe Biden negli stati chiave del campo di battaglia fosse certificata.

Documenti dalla contea di Maricopa, Preso per la prima volta nella Repubblica dell’Arizona, fa luce su un altro stato in cui Trump, i suoi avvocati e altri hanno condotto una campagna di lobbying dietro le quinte contro i funzionari repubblicani che sovrintendono alle elezioni. Giorni prima che il Congresso ratifichi la vittoria di Biden il 6 gennaio, Trump Il ministro degli Esteri della Georgia Brad Ravensberger ha fatto pressioni Per trovare abbastanza voti per ribaltare una vittoria di Biden lì.

I registri mostrano che Trump ha cercato di contattare Clint Hickman, il presidente del Consiglio dei supervisori della contea di Maricopa, il 3 gennaio, poco prima della mezzanotte a Washington, poche ore dopo la notizia della chiamata di Trump con Ravensberger.

“Salve signore. Questo è l’operatore della Casa Bianca che ho chiamato per farle sapere che il Presidente è disponibile a rispondere alla sua chiamata se è libero”, ha detto l’operatore della Casa Bianca in un messaggio vocale. “Se potesse richiamarci , signore, sarebbe fantastico. Buona serata.”

Heckman ha detto alla Repubblica dell’Arizona che non ha risposto alla telefonata. Pensava che Trump avrebbe cercato di fare pressione su di lui per cambiare i risultati delle elezioni o discutere di cospirazioni elettorali, come ha fatto con Ravensberger.

Non firmerò un capo, quindi non parlerò con un capo. “Non volevo fare una telefonata molto difficile a casa mia domenica sera”, ha detto Hickman al giornale.

Hickman e il resto del Board of Supervisors 4-1 controllato dai repubblicani, Hanno difeso con forza il voto nella contea di Maricopa, che comprende Phoenix e il 60% degli elettori dell’Arizona. Hanno confermato che il risultato non è stato influenzato da frodi o irregolarità.

I repubblicani del Senato dello Stato hanno usato il loro mandato di comparizione Controllo di tutti i 2,1 milioni di schede elettorali E le macchine che li contavano. Una società guidata da un sostenitore di Trump che si è impegnato in teorie cospirative inverosimili sta supervisionando un audit del Partito Repubblicano del Senato.

La pressione più aggressiva è arrivata da Kelly Ward, la presidente del Partito Repubblicano dell’Arizona, che ha cercato di persuadere repubblicani Sulla lavagna per mettere in discussione i risultati elettorali, anche quando i funzionari hanno cercato di infondere loro fiducia. Una volta ho scritto a Hickman: “Vogliamo che smetta di contare”.

Ha cercato di persuadere Hickman e i supervisori Steve Chockery e Bill Gates a contattare l’avvocato di Trump Sydney Powell, che ha intentato azioni legali in tutto il paese per trame elettorali. Tutte le cause sono state respinte.

All’inizio del 20 novembre, quando il consiglio di amministrazione doveva certificare i risultati delle elezioni della contea di Maricopa, Ward ha inviato a Gates una lettera: “Possiamo parlare oggi dopo che la causa è finita? Ci sono molte anomalie da giudicare. I sappiate che il Consiglio repubblicano non vuole essere ricordato come l’ente che ha portato l’accusa a ratificare un’elezione fraudolenta».

Dopo aver inviato informazioni su presunte frodi, e poco prima che il consiglio di amministrazione votasse per accettare i risultati delle elezioni, gli ho scritto: “Sembra che i tuoi compagni Ripup stiano gettando la spugna. Che tristezza. E non americano”.

Ho scritto a Shoukry: “Sembra che tu stia giocando per la squadra sbagliata e la gente si ricorderà di te. Squadra sbagliata”.

I record includono anche i messaggi vocali dell’avvocato di Trump Rudy Giuliani che cercano di raggiungere diversi moderatori del GOP. Chockery ha incontrato Giuliani quando era a Phoenix per lanciare le teorie di frode infondate di Trump

“Se ne hai l’opportunità, per favore contattami”, ha detto Giuliani in una lettera a Gates. “Ho alcune cose di cui vorrei parlare con te. Forse possiamo sistemare questa cosa. Sai, penso davvero che sia un peccato che i repubblicani si trovino in questo tipo di situazione. E penso che potrebbe esserci un un buon modo per risolvere questo problema per tutti.”

READ  Il Pakistan attende notizie di aver perso il campione nazionale di arrampicata sul K2 | Pakistan

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x