I terremoti in Giappone uccidono decine di persone mentre l'esercito schiera le forze per cercare i sopravvissuti

I terremoti in Giappone uccidono decine di persone mentre l'esercito schiera le forze per cercare i sopravvissuti

Una serie di potenti terremoti hanno colpito il Giappone occidentale, uccidendo almeno 48 persone e danneggiando migliaia di edifici, veicoli e imbarcazioni. I funzionari hanno avvertito della possibilità di ulteriori terremoti in futuro.

Le scosse di assestamento hanno continuato a scuotere la prefettura di Ishikawa e le aree circostanti un giorno dopo che un terremoto di magnitudo 7,6 ha colpito l'area lunedì pomeriggio.

I funzionari hanno detto che 48 persone sono state confermate morte a Ishikawa. Hanno aggiunto che altri 16 sono rimasti gravemente feriti, mentre i danni alle case sono stati così estesi che non è stato possibile valutarli immediatamente.

I media giapponesi riferiscono che decine di migliaia di case sono state distrutte. Il portavoce del governo Yoshimasa Hayashi ha detto che 17 persone sono rimaste gravemente ferite e ha fornito un bilancio delle vittime leggermente inferiore, pur dicendo di essere a conoscenza delle statistiche della prefettura.

“Non credo che possiamo vivere qui”

I servizi di acqua, elettricità e telefonia mobile sono ancora fuori servizio in alcune zone, e i residenti hanno espresso tristezza per le loro case distrutte e per il futuro incerto.

“Non è solo un disastro”, ha detto Miki Kobayashi, una residente di Ishikawa, mentre attraversava la sua casa.” Il muro è crollato e puoi vedere la stanza accanto. Non credo che possiamo più vivere qui.” .

Ha aggiunto che anche la loro casa è stata danneggiata dal terremoto del 2007.

Martedì alcuni residenti passano davanti a una casa danneggiata a Nanao, nella prefettura di Ishikawa. (Kim Kyung-hoon/Reuters)

Sebbene il numero delle vittime abbia continuato ad aumentare gradualmente, i rapidi allarmi pubblici, trasmessi tramite trasmissioni radiofoniche e telefoniche, e la rapida risposta del pubblico e delle autorità, sembravano aver tenuto sotto controllo almeno una parte dei danni.

READ  L'RCMP sta indagando su un incendio "sospetto" in uno stabilimento chiuso dell'isola

I rapidi sforzi di salvataggio da parte dei vigili del fuoco, della polizia e dell'esercito hanno dimostrato come questa nazione abbia ripetutamente resistito ai disastri, che sono diventati praticamente parte della vita quotidiana.

La situazione è ancora imprevedibile

Toshitaka Katada, professore all’Università di Tokyo specializzato in disastri, ha detto che le persone erano preparate perché la zona è stata colpita da terremoti negli ultimi anni. Avevano in magazzino piani di evacuazione e scorte di emergenza.

“Probabilmente non c'è nessun popolo sulla Terra oltre ai giapponesi che sia preparato ai disastri”, ha detto in un'intervista telefonica con l'Associated Press.

Katada ha avvertito che la situazione resta rischiosa e imprevedibile. Il terremoto e lo tsunami del marzo 2011 che hanno colpito il Giappone nordorientale sono stati preceduti da altri terremoti.

Due vigili del fuoco lasciano una casa danneggiata, carbonizzata dal fumo e parzialmente crollata.
Martedì i vigili del fuoco esaminano una casa bruciata e parzialmente crollata a Nanao, in Giappone. La penisola di Noto, nella prefettura di Ishikawa, è stata colpita da un terremoto di magnitudo 7,5 il giorno di Capodanno. (Budhika Weerasinghe/Getty Images)

“Non è ancora finita”, ha detto Katada.

Le previsioni degli scienziati si sono ripetutamente rivelate errate, come accaduto con il terremoto del 2016 nel sud-ovest di Kumamoto, un’area precedentemente considerata relativamente priva di terremoti. L'unica vera proiezione possibile è che non si possono fare previsioni, ha aggiunto Katada.

“L'eccessiva fiducia nel potere della scienza è molto pericolosa. Abbiamo a che fare con la natura.”

Danni diffusi

Le riprese aeree pubblicate dai media giapponesi hanno mostrato danni diffusi nelle aree più colpite, con frane che hanno seppellito strade, gettato barche in acqua e un grande incendio che ha ridotto in cenere un'intera sezione della città di Wajima.

Il primo ministro giapponese Fumio Kishida ha annunciato martedì che l'esercito giapponese ha inviato 1.000 soldati nelle aree disastrate per partecipare alle operazioni di salvataggio.

READ  Re Carlo osserva l'addestramento delle truppe ucraine nel Wiltshire

“Salvare vite umane è la nostra priorità mentre combattiamo una battaglia contro il tempo”, ha affermato. “È importante che le persone intrappolate nelle case vengano salvate immediatamente”.

Una casa in legno inclinata male, capovolta dalle fondamenta, all’indomani del terremoto in Giappone.
Una casa danneggiata dal terremoto a Nanao, in Giappone. (Budhika Weerasinghe/Getty Images)

Un terremoto di magnitudo preliminare 5,6 ha scosso la zona di Ishikawa mentre parlava. Altri terremoti hanno continuato a scuotere la regione, raggiungendo più di 100 scosse di assestamento nell'ultimo giorno.

Le autorità di regolamentazione del settore nucleare hanno affermato che diversi impianti nucleari nella regione funzionano normalmente. Un forte terremoto e uno tsunami nel marzo 2011 hanno causato la fusione di tre reattori e il rilascio di grandi quantità di radiazioni in una centrale nucleare nel nord-est del Giappone.

I video dei notiziari mostravano file di case crollate. Alcune strutture in legno sono state rase al suolo e le auto ribaltate. Le navi semiaffondate galleggiavano nelle baie colpite dallo tsunami, lasciando una costa fangosa.

L'agenzia avverte di altri terremoti

Lunedì, l'Agenzia meteorologica giapponese ha emesso un grave allarme tsunami per Ishikawa e avvisi o avvisi di tsunami di basso livello per il resto della costa occidentale dell'isola principale del Giappone, Honshu, e per l'isola settentrionale di Hokkaido.

Il livello di allerta è stato abbassato diverse ore dopo e tutti gli allarmi tsunami sono stati revocati all'inizio di martedì. Onde alte più di un metro colpiscono alcuni punti.

L'agenzia ha avvertito che altri forti terremoti potrebbero colpire la regione nei prossimi giorni.

guardato Il terremoto in Giappone serve da promemoria per la preparazione della Columbia Britannica, afferma il sismologo:

Un sismologo afferma che il terremoto di Capodanno in Giappone è un promemoria per i colombiani britannici di prepararsi

Anche se il terremoto in Giappone non colpirà direttamente la Columbia Britannica, i residenti dovrebbero essere preparati a un terremoto che potrebbe verificarsi in qualsiasi momento, afferma il sismologo Hon Kao.

READ  Gli Stati Uniti danno a tutti gli sfollati afghani fino a $ 2.275 in aiuti | Notizie di economia e commercio

Le persone evacuate dalle loro case si sono radunate nei corridoi, nelle scuole e nei centri comunitari. I treni espressi sono stati fermati nella zona, ma il servizio è stato in gran parte ripristinato martedì pomeriggio. Parti delle autostrade sono state chiuse.

I meteorologi avevano previsto la pioggia, sollevando preoccupazioni per gli edifici e le infrastrutture già fatiscenti.

La regione comprende aree turistiche famose per le lacche e altri mestieri tradizionali, oltre ai siti designati del patrimonio culturale.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha dichiarato in una nota che la sua amministrazione è “pronta a fornire tutta l’assistenza necessaria al popolo giapponese”.

Il Giappone è spesso colpito da terremoti a causa della sua posizione lungo l’”Anello di Fuoco”, un arco di vulcani e linee di faglia nel bacino del Pacifico.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x