Il graining ha costretto Miller a concentrarsi sulla “permanenza” nel GP di San Marino della MotoGP

Pramac Ducati è arrivato terzo nei primi 13 round della gara di Misano da 27 giri di domenica, ma si è reso conto subito di avere un “periodo difficile” con la gomma posteriore.

Avendo preferito correre con l’opzione dura o media, Miller è stato convinto dalla sua squadra ad andare con la gomma morbida perché era fiducioso che sarebbe durato a lungo, anche dopo aver lottato con la grinta con il suo riscaldamento mattutino.

La caduta di Miller in campo dal 14 ° giro in poi è stata veloce, sfiorando al nono posto con la bandierina pareggiata anche se la penalità massima di traiettoria per gli LCR Takaaki Nakagami lo ha portato all’ottavo posto.

“Già dal 5 ° giro ho capito che forse avrei avuto qualche difficoltà più avanti in gara con la gomma, quindi al 7 ° giro ho effettivamente cambiato [engine] Mappa per cercare di preservare la cornice “, ha spiegato Miller.

“ Tuttavia, ho faticato molto, non solo dalla gomma posteriore ma anche dall’anteriore sul lato sinistro.

“A fine gara non ho potuto usare niente [lean] Sul lato sinistro, dovevo davvero controllare la velocità con la moto mentre cambio direzione.

“Ho dovuto scendere lentamente perché se lo avessi fatto in modo così aggressivo avrei perso il comando.

“Dobbiamo capire perché il lato sinistro della gomma è stato distrutto così com’era, e per tutto il weekend il materiale morbido ha dovuto affrontare questo grave problema.

“Ecco perché non me ne sentivo convinto. Oggi è stata la sopravvivenza.”

Miller ha detto che ora devo “avere più fiducia nel mio intuito” nella scelta della gara di gomme per procedere perché ha “sofferto” per il fallo.

READ  Gli italiani criticano la ricetta della carbonara di pomodoro sul New York Times

“Francamente, il mio cuore era davvero determinato a utilizzare un mezzo difficile o di mediazione”, ha aggiunto.

“ Ma i ragazzi intorno a me erano così convinti che il soft avrebbe fatto la differenza, ho usato un altro soft drink al mattino e ho fatto 20 giri alla fine, e ho avuto un enorme affetto con esso sul lato sinistro.

“Ma ero convinto che questo non sarebbe accaduto con temperature più elevate e che la gomma si sarebbe comportata meglio con temperature più elevate.

Quindi, penso che in futuro dovrei avere più fiducia nel mio istinto, in quello che ho fatto durante il fine settimana, che cosa sono le gomme.

“Diciamo che stavo cercando una risposta e la risposta che ho avuto non mi è piaciuta, ma l’ho seguita.

“Alla fine ne ho sofferto”.

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x