Il nuovo studio di ZWE sull’economia degli imballaggi riutilizzabili

Il nuovo studio di ZWE sull’economia degli imballaggi riutilizzabili

Zero West Europe (ZWE) ha Condotto uno studio per convalidare l’imballaggio riutilizzabile Può essere utilizzato come alternativa economica all’imballaggio monouso.

Lo studio dal titolo “The Economics of Reuse Systems – Uno studio su ciò che rende finanziariamente fattibile un sistema di imballaggio riutilizzabileÈ stato implementato in collaborazione con Searious Business, con sede nei Paesi Bassi.

Sostiene che quando sono soddisfatte determinate condizioni, gli imballaggi riutilizzabili possono offrire vantaggi in termini di costi alle aziende e alle imprese sostituendo gli imballaggi monouso.

Secondo un’analisi costi-benefici, lo studio ha identificato tre indicatori chiave di prestazione che possono aiutare a sviluppare un ecosistema di riutilizzo finanziariamente sano, che include tassi di restituzione dei pacchi, numero di cicli di utilizzo medi e tempo di conservazione.

Le aziende hanno esaminato tre categorie di imballaggi a ciclo aperto, inclusi contenitori per alimenti da asporto, imballaggi per il trasporto secondario e bottiglie per bevande, utilizzando Spagna, Germania e Italia come paesi modello.

ZWE ha affermato che lo studio ha esaminato questa economia in base all’importo dell’investimento ricevuto dai fornitori di sistemi di riutilizzo e ai costi sostenuti per gli imballaggi in plastica monouso.

Questi parametri sono stati poi confrontati con l’imballaggio in plastica riutilizzabile dell’utente del sistema.

Willemyn Peters, CEO e fondatore di Searious Business, ha dichiarato: “Gli utenti di imballaggi spesso esagerano i rischi del passaggio a imballaggi riutilizzabili.

“Questo studio dimostra matematicamente che il riutilizzo è finanziariamente fattibile e non si inizia nemmeno a considerare i costi esterni del continuare a fare affari come al solito”.

Per la prima categoria di imballaggi, lo studio ha rivelato che i contenitori per alimenti preconfezionati riutilizzabili sono più “redditizi” per i consumatori, mentre i fornitori di sistemi possono ottenere un ritorno sull’investimento di tre o quattro anni.

READ  Il cancelliere tedesco afferma che il boicottaggio dell'energia russa costerà posti di lavoro

Nel caso degli imballaggi secondari per il trasporto, l’indagine ha confrontato i sacchetti di plastica riutilizzabili e monouso e ha rilevato che il ritorno sull’investimento per i fornitori di sistemi potrebbe essere ottenuto entro due o tre anni, con costi paragonabili a quelli del consumatore.

I risultati per l’ultima categoria, i contenitori per bevande, hanno indicato che i contenitori per bevande riutilizzabili sono economicamente vantaggiosi per gli utenti e che i fornitori di sistemi possono ottenere un ritorno sull’investimento entro cinque o sei anni.

“Questo studio è un’ulteriore prova evidente che, in pochi anni, sistemi ad alte prestazioni ben progettati per il riutilizzo aiuteranno a conciliare l’economia con le pressanti preoccupazioni ambientali”, ha affermato Nathan Dufour, direttore dei sistemi di riutilizzo presso ZWE.

Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x