Il Papa parteciperà alla discussione del G7 sull’intelligenza artificiale

Il Papa parteciperà alla discussione del G7 sull’intelligenza artificiale

Il primo ministro italiano Giorgia Meloni ha annunciato che Papa Francesco parteciperà a una discussione di “sensibilizzazione” del G7 sull'intelligenza artificiale quando i leader delle principali nazioni industrializzate del mondo si incontreranno nel sud Italia a metà giugno.

“Questa è la prima volta che il Sommo Pontefice partecipa ai lavori del G7, e questo non può che dare prestigio all’Italia e all’intero G7”, ha scritto la Meloni il 26 aprile in un post che includeva un annuncio video.

Meloni, il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e i leader di Canada, Francia, Germania, Giappone e Regno Unito, insieme ad alti funzionari dell'UE, si incontreranno dal 13 al 15 giugno a Borgo Egnazia in Puglia, Italia.

Matteo Bruni, direttore della sala stampa vaticana, ha confermato l'intenzione di Papa Francesco di partecipare, dicendo al Catholic News Service che credeva che il Papa avrebbe partecipato all'incontro e non si sarebbe limitato a inviare un messaggio.

Nel suo video annuncio, la Meloni ha descritto l’intelligenza artificiale come “la più grande sfida antropologica del nostro tempo”, che richiede meccanismi legali per garantire che sia “centrata sull’uomo e controllata dall’uomo”.

Il Primo Ministro ha affermato che, nel discutere questo tema, vorrebbe che i leader di governo si ispirassero alle idee etiche che il Vaticano promuove dal 2020 attraverso il “Rome Call for Artificial Intelligence Ethics”, un progetto coordinato dalla Pontificia Accademia per la Vita e che è stato firmato da dirigenti senior di Microsoft, IBM, Cisco e altri importanti attori in questo ambito.

Meloni ha detto che Papa Francesco parteciperà alla sessione di “outreach” del G7 alla quale sono stati invitati rappresentanti di altri paesi, non solo membri del G7.

READ  Yoni dà il via a una straordinaria sorpresa stradale sammarinese n. 2 nel round di apertura delle qualificazioni CIF 4AA

“Sono convinto che la presenza di Sua Santità costituirà un contributo decisivo alla definizione di un quadro normativo, etico e culturale per l’intelligenza artificiale, perché questo campo – il presente e il futuro di questa tecnologia – servirà da ulteriore prova delle nostre capacità, di la capacità della comunità internazionale di fare ciò di cui parlò un altro papa, san Giovanni Paolo II, nel suo famoso discorso davanti alle Nazioni Unite il 2 ottobre 1979: «L’attività politica, sia nazionale che internazionale, viene dall’uomo, è praticata da uomo, ed è per l’uomo”.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x