Il presidente della Columbia University critica l'antisemitismo nel campus

Il presidente della Columbia University critica l'antisemitismo nel campus

Spiegazione video, Guarda: Il presidente della Columbia University risponde all'antisemitismo

Nel corso di un'audizione al Congresso, il presidente della Columbia University ha condannato l'antisemitismo, difendendo la gestione delle proteste per la guerra di Gaza.

Alla domanda se gli appelli al genocidio degli ebrei fossero contrari alla politica universitaria, il dottor Nemat Shafiq ha risposto inequivocabilmente che lo sono.

Ma si è tirata indietro quando le è stato chiesto di un altro slogan ampiamente considerato antisemita.

Un’udienza simile lo scorso anno ha visto altri due presidenti di università della Ivy League duramente criticati per le loro risposte all’antisemitismo nel campus. Entrambi successivamente si sono dimessi.

“La Colombia si sforza di essere una società libera dalla discriminazione e dall’odio in tutte le sue forme, e noi condanniamo oggi il dilagante antisemitismo”, ha detto mercoledì il dottor Shafiq al Comitato per l’istruzione e la forza lavoro della Camera a guida repubblicana.

Ma quando la deputata repubblicana del Michigan Lisa McLean le ha chiesto se le frasi usate da alcuni attivisti filo-palestinesi, come “Dal fiume al mare, la Palestina sarà libera”, fossero antisemite, la dottoressa Shafiq è stata meno chiara.

“Li sento in questo modo, e alcune persone no… È una questione difficile perché alcune persone lo considerano antisemita, e altre no”, ha detto.

Gruppi ebraici affermano che lo slogan – che si riferisce al fiume Giordano e al Mar Mediterraneo – è un appello a distruggere lo Stato di Israele. Coloro che difendono la frase dicono che è un grido di battaglia a favore dell’indipendenza palestinese.

Altri tre funzionari del City College di New York hanno testimoniato durante l'udienza di mercoledì.

“Penso che tu abbia ragione quando dici che abbiamo una crisi etica nel nostro campus”, ha detto al comitato Claire Shipman, co-presidente del Consiglio di amministrazione.

“Forse sei stanco di sentire che trovo inaccettabile il comportamento di alcuni dei nostri studenti e di alcuni dei nostri docenti.”

Secondo il giornale studentesco The Columbia Spectator e Fox News, prima che arrivassero i funzionari, centinaia di studenti della Columbia che sostengono la Palestina hanno montato delle tende sul prato del campus e si sono impegnati a occupare lo spazio fino a quando l’università non si sarà liberata delle aziende legate a Israele.

Dall’attacco di Hamas del 7 ottobre che ha scatenato la guerra tra Israele e Gaza, i repubblicani al Congresso hanno accusato le università americane d’élite, come la Columbia University, di essere paradisi dell’odio antisemita.

La dottoressa Shafiq ha affermato che da ottobre c’è stato un aumento di tale odio nel campus, ma ha anche affermato che il college sta lavorando per proteggere gli studenti.

Ha detto all'udienza che 15 studenti sono stati sospesi e sei sono stati messi in libertà vigilata per aver violato le regole relative alle proteste nel campus.

L’anno scorso, i leader dell’Università della Pennsylvania (UPenn), dell’Università di Harvard e del MIT furono condannati da politici ed ex studenti per essere comparsi in un’udienza davanti alla stessa commissione della Camera.

I presidenti dell’Università di Harvard e della U-Penn si sono dimessi dopo aver subito reazioni negative per essersi rifiutati di fornire una risposta chiara sulla questione se “sostenere il genocidio degli ebrei” sia in conflitto con le politiche della loro università.

Mercoledì i quattro funzionari colombiani hanno risposto “sì” alla stessa domanda.

READ  Una manifestazione a favore dei diritti riproduttivi si fa strada nel centro di Kelowna - Kelowna News

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x