― Advertisement ―

spot_img

Harper's Bazaar Italia nomina Massimo Russo caporedattore

Milano— La rivista italiana Harper's Bazaar sta mettendo insieme una squadra per guidare il prossimo capitolo della rivista patinata, introdotta nel paese nel 2019. Massimo...
HomeEconomyIl presidente Usa Biden: l'intelligenza artificiale "può" essere un pericolo per la...

Il presidente Usa Biden: l’intelligenza artificiale “può” essere un pericolo per la società | Notizie di tecnologia

Joe Biden afferma che gli sviluppatori di intelligenza artificiale hanno la responsabilità di garantire che i prodotti siano sicuri prima che vengano rilasciati al pubblico.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha affermato che l’intelligenza artificiale (AI) “può essere” pericolosa, ma resta da vedere come la tecnologia influenzerà la società.

Parlando all’inizio di un incontro con i consulenti scientifici e tecnologici martedì, Biden ha affermato che le aziende tecnologiche hanno la responsabilità di garantire che i loro prodotti siano sicuri prima che vengano lanciati.

“Le aziende tecnologiche, a mio avviso, hanno la responsabilità di assicurarsi che i loro prodotti siano sicuri prima che diventino pubblici”, ha detto Biden all’apertura di una riunione del President’s Council of Advisors on Science and Technology.

Alla domanda se l’intelligenza artificiale sia pericolosa, Biden ha detto che “non è stata ancora vista” ma “potrebbe esserlo”.

L’intelligenza artificiale può aiutare ad affrontare sfide come malattie e cambiamenti climatici, ha affermato Biden, ma gli sviluppatori di tecnologia dovranno anche affrontare “potenziali rischi per la nostra società, la nostra economia e la nostra sicurezza nazionale”.

Il presidente ha detto che gli effetti dei social media sulla salute mentale dei giovani mostrano il danno che le nuove tecnologie possono fare se non ci sono tutele.

Le osservazioni di Biden arrivano nel mezzo di un crescente dibattito su come regolamentare l’intelligenza artificiale, con alcune voci di spicco che chiedono di fermare lo sviluppo della tecnologia fino a quando non saranno messe in atto misure di sicurezza.

In una lettera aperta pubblicata il mese scorso, un certo numero di leader tecnologici, tra cui il fondatore di Tesla Elon Musk e il co-fondatore di Apple Steve Wozniak, hanno chiesto di fermare il rilascio dell’intelligenza artificiale a causa dei “profondi pericoli per la società e l’umanità”.

READ  Script settimanale CCTV 30/09/22

Quest’ultimo era in risposta al rilascio di GPT-4, il seguito del rivoluzionario chatbot ChatGPT.

OpenAI, il creatore di GPT-4 con sede in California, afferma che la nuova piattaforma è in grado di “prestazioni a livello umano” in alcune aree, inclusa la capacità di superare un esame di abilitazione con un punteggio nel 10% dei candidati migliori.

L’Italia la scorsa settimana è diventata il primo paese occidentale a vietare ChatGPT dopo che il suo cane da guardia per la protezione dei dati ha affermato che non sembrava esserci alcuna “base legale” per la sua massiccia raccolta di dati.

I legislatori dell’UE stanno negoziando regolamenti che disciplinano l’uso della tecnologia in tutto il blocco di 27 nazioni.