― Advertisement ―

spot_img

Gli astronomi vogliono cambiare il modo in cui definiamo un pianeta – ancora una volta

Gli astronomi propongono una nuova definizione di pianetadopo quasi due decenni da quando un simile cambiamento precedente ha portato a PlutoneLa nuova definizione aggiungerebbe...
HomescienceIl Regno Unito pubblica linee guida sull’imaging dei traumi

Il Regno Unito pubblica linee guida sull’imaging dei traumi

Se si decide tempestivamente di ordinare una TAC d'urgenza, l'ecografia addominale focalizzata per trauma (FAST) e la radiografia digitale non vengono eseguite di routine. Questa è una delle raccomandazioni chiave di un nuovo rapporto del Royal College of Radiologists (RCR) del Regno Unito.

Il documento di 38 pagine, “Principali linee guida radiologiche per i traumi degli adulti”, mira a delineare le buone pratiche per fornire radiografie ai pazienti gravemente feriti. Copre come vengono forniti i servizi di imaging diagnostico e di radiologia interventistica, quali indicatori di qualità possono essere utilizzati, la fornitura di protocolli di imaging e refertazione e i requisiti delle apparecchiature.

Gli autori hanno osservato: “Il contesto del trauma acuto non è il luogo per disaccordi sul percorso di trattamento di un paziente. Le decisioni immediate sulla gestione dovrebbero essere prese dal leader designato del team traumatologico. I principali centri traumatologici e le unità traumatologiche terranno udienze interdisciplinari su pazienti gravemente feriti su base regolare”. base regolare per valutare i processi e modificare i percorsi se “è necessario”.

Hanno aggiunto che i radiologi coinvolti nella gestione dei traumi dovrebbero partecipare a queste riunioni e che i casi individuali dovrebbero essere considerati nelle riunioni del dipartimento di radiologia.

La TC dovrebbe essere adiacente o al pronto soccorso, ma quando ciò non è il caso, i trasferimenti dovrebbero essere provati ed eseguiti secondo il protocollo. Gli autori hanno anche scritto che la simulazione o la formazione sui trasferimenti dei pazienti dovrebbero essere condotte a intervalli regolari (almeno una volta all'anno) e i dipartimenti di radiologia dei principali centri traumatologici e le unità traumatologiche dovrebbero pianificare di renderli disponibili nel prossimo futuro. La radiografia digitale dovrebbe essere disponibile al pronto soccorso e la risonanza magnetica dovrebbe essere disponibile con accesso sicuro per i pazienti gravemente feriti.

READ  Il telescopio Webb deve raggiungere questi traguardi importanti per poi raggiungere la "prima luce" assiale

Altre raccomandazioni chiave includono:

  • Dovrebbero esserci protocolli scritti chiari per preparare le scansioni TC e trasportarle nella sala di scansione.
  • La TC con mezzo di contrasto del corpo intero è la procedura di imaging predefinita di scelta per i pazienti gravemente feriti.
  • I protocolli di imaging dovrebbero essere chiaramente definiti e standardizzati in tutta la rete traumatologica regionale.
  • La pianificazione e la progettazione futura dei dipartimenti di emergenza dovrebbero concentrarsi sull’aumento del numero di pazienti gravemente feriti che siano sufficientemente stabili per le scansioni TC e l’intervento.
  • I radiologi consulenti di guardia devono disporre di strutture di teleradiologia a domicilio che consentano la revisione tempestiva delle immagini.

“Un rapporto provvisorio di scansione iniziale dovrebbe essere rilasciato il prima possibile al leader del team traumatologico. Questo dovrebbe essere sotto forma di copia cartacea firmata (con una copia conservata nel reparto di radiologia) o sotto forma di modulo elettronico su il sistema informativo radiologico”, affermano gli autori. “Il rapporto formale finale sui pazienti gravemente feriti dovrebbe essere fornito entro un'ora dall'ottenimento della scansione TC. Dovrebbe essere fornito da un radiologo consulente o da un tirocinante in radiologia adeguatamente esperto, con un addendum da consulente, entro 24 ore.”

I team di radiologia interventistica traumatologica dovrebbero sforzarsi di iniziare il trattamento entro 30 minuti dall'invio e le strutture dovrebbero essere co-ubicate con il pronto soccorso o i trasporti dovrebbero essere provati e seguire i protocolli stabiliti. Le strutture angiografiche e le sale vascolari nei principali centri traumatologici devono essere ambienti sicuri per i pazienti gravemente feriti e devono essere di standard adeguati.

“Qualsiasi carenza di attrezzature di consumo dovrebbe essere segnalata durante il briefing, documentata e scritta una relazione sull'incidente. In caso di trasporto di pazienti, dovrebbero essere predisposti sistemi per trasmettere le immagini catturate localmente all'ospedale ricevente entro un'ora”, hanno scritto gli autori.

READ  La gigantesca luna rosa si prepara ad abbagliare il cielo di Vancouver il prossimo aprile

È possibile scaricare il documento completo tramite Sito web dell'RCR. Il presidente del gruppo di lavoro che ha preparato queste linee guida è stato il dottor Christopher McLeavy, consulente radiologo presso l'NHS Foundation Trust degli ospedali universitari di Liverpool e presidente della British Society of Emergency Radiology (BSER).