Il rischio di ictus e demenza diminuisce con il consumo di caffè e tè – Notizie sulla salute dei consumatori

MARTED 23 novembre 2021 (HealthDay News) — Il consumo separato e combinato di caffè e tè è collegato a un ridotto rischio di ictus e demenza, secondo uno studio pubblicato online il 16 novembre in MEDICINA PLOS.

Yuan Zhang, della Tianjin Medical University in Cina, e colleghi hanno esaminato l’associazione del consumo di caffè e tè con il rischio di ictus e demenza in uno studio condotto su 365.682 partecipanti di età compresa tra 50 e 74 anni della biobanca britannica.

I ricercatori hanno scoperto che 5.079 partecipanti hanno sviluppato demenza e 10.053 hanno avuto un ictus durante un follow-up medio di 11,4 anni. C’erano associazioni non lineari di caffè e tè con ictus e demenza. Il rischio più basso di ictus e demenza è stato osservato per due o tre tazze/giorno di caffè, tre-cinque tazze/giorno di tè o un’assunzione combinata di quattro-sei tazze/giorno. Bere da due a tre tazze di caffè e da due a tre tazze di tè al giorno era associato a un rischio significativamente inferiore di ictus e demenza rispetto a niente tè e caffè (hazard ratio 0,68 e 0,72, rispettivamente). Con il consumo di tè e caffè è stato osservato un ridotto rischio di ictus e demenza vascolare. Questa combinazione è stata anche associata a un ridotto rischio di sviluppare demenza post-ictus, con il più basso rischio osservato di consumo giornaliero da tre a sei tazze di caffè e tè (rapporto di rischio 0,52).

“Rimane da determinare se fornire tali informazioni possa migliorare gli esiti di ictus e demenza”, hanno scritto gli autori.

Riassunto / testo completo

READ  Parker Solar Probe della NASA vola vicino al sole mentre il ciclo meteorologico spaziale aumenta

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x