Il rischio di ictus e demenza diminuisce con il consumo di caffè e tè – Notizie sulla salute dei consumatori

MARTED 23 novembre 2021 (HealthDay News) — Il consumo separato e combinato di caffè e tè è collegato a un ridotto rischio di ictus e demenza, secondo uno studio pubblicato online il 16 novembre in MEDICINA PLOS.

Yuan Zhang, della Tianjin Medical University in Cina, e colleghi hanno esaminato l’associazione del consumo di caffè e tè con il rischio di ictus e demenza in uno studio condotto su 365.682 partecipanti di età compresa tra 50 e 74 anni della biobanca britannica.

I ricercatori hanno scoperto che 5.079 partecipanti hanno sviluppato demenza e 10.053 hanno avuto un ictus durante un follow-up medio di 11,4 anni. C’erano associazioni non lineari di caffè e tè con ictus e demenza. Il rischio più basso di ictus e demenza è stato osservato per due o tre tazze/giorno di caffè, tre-cinque tazze/giorno di tè o un’assunzione combinata di quattro-sei tazze/giorno. Bere da due a tre tazze di caffè e da due a tre tazze di tè al giorno era associato a un rischio significativamente inferiore di ictus e demenza rispetto a niente tè e caffè (hazard ratio 0,68 e 0,72, rispettivamente). Con il consumo di tè e caffè è stato osservato un ridotto rischio di ictus e demenza vascolare. Questa combinazione è stata anche associata a un ridotto rischio di sviluppare demenza post-ictus, con il più basso rischio osservato di consumo giornaliero da tre a sei tazze di caffè e tè (rapporto di rischio 0,52).

“Rimane da determinare se fornire tali informazioni possa migliorare gli esiti di ictus e demenza”, hanno scritto gli autori.

Riassunto / testo completo

READ  Lo studio rileva che a volte gli orsi polari picchiano a morte i trichechi con rocce e ghiaccio

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x