Il rover su Marte della NASA è tornato in azione dopo due settimane di silenzio

Non è stata una sorpresa quando il perseverante rover su Marte ha perso il contatto con la Terra per due settimane, ma quella che è stata senza dubbio una lunga attesa per il Jet Propulsion Laboratory della NASA è finalmente giunta al termine.

La perdita di connessione è stata causata da una congiunzione solare, un periodo di tempo durante il quale i percorsi orbitali della Terra e di Marte hanno lasciato il nostro sole in una posizione tra i due pianeti. Nessuna linea di vista diretta significa nessuna comunicazione fino al termine dell’accoppiamento.

L’account Twitter del rover Perseverance ha celebrato la riconnessione con un piccolo video che ci offre una vista del posto di guida del veicolo a ruote multimiliardario in movimento.

L’azionamento in realtà è avvenuto prima dell’accoppiamento, iniziato all’inizio di ottobre. In questo rapido sguardo al volo di quasi 600 piedi il 12 settembre – ciascuno dei fotogrammi che vedi è a circa 30 secondi di distanza – vedi cosa ha fatto la perseveranza nel suo 200esimo giorno del Mart.

Un motore come questo inizia con un rover che segue i comandi inviati dai conducenti sulla Terra all’inizio, spiega una pubblicazione JPL della NASA. Questa prima estensione è fondamentale perché consente al veicolo di creare una mappa 3D dell’ambiente circostante che la sua funzione AutoNav autonoma può quindi utilizzare per evitare pericoli e mantenere al sicuro la persistenza.

Abbiamo anche alcuni nuovi suoni di Marte da ascoltare. NASA Trascina un video Lunedì spiega come Perseverance utilizza due microfoni per mantenere una registrazione audio del pianeta, con quasi 5 ore di registrazione finora. Il video si concentra maggiormente sullo spiegare dietro le quinte la tecnologia e la sua importanza per la missione, ma ascolti molte clip dal Pianeta Rosso stesso.

READ  Buco nero violato mentre sfidava la teoria di Einstein con la scoperta: "Potresti averne bisogno di uno nuovo" | scienza | Notizia

Le registrazioni sono particolarmente degne di nota perché la NASA non ha mai inviato microfoni su Marte prima d’ora. C’è molto da imparare: sull’atmosfera, su come il suono si muove sulla superficie di Marte e di cosa sono fatte le rocce marziane (Che è stato evidenziato prima) e su come funzionano gli strumenti di perseveranza in questo strano ambiente.

Guarda anche:

La sonda su Marte registra un grande terremoto marziano durato un’ora e mezza

C’è anche un sacco di nuove foto che vengono aggiunte all’archivio fotografico del rover. Non vedrai molta varietà, ma questo è Marte per te. È un paesaggio desertico roccioso e un pianeta che nessun essere umano ha mai visitato. In effetti, una delle principali motivazioni della missione Perseverance è indagare sulla possibilità che Marte abbia sostenuto la vita nel suo lontano passato.

Tuttavia, se pensi che le cose spaziali siano interessanti e sei qui per vedere più di queste cose spaziali, ce ne sono molte da guardare Archivio fotografico perseveranza, soprattutto se sono trascorse due settimane dall’ultima volta che hai effettuato il check-in.

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x