Il sosia dello showroom si è scusato con il re miliardario

Ma quale Flavio Briatoreè essere. Chi ha intercettato il Milan in Rolls Royce sono io! ». Divulgato esclusivamente a leggo.it è essere Luigi Proietti, 61 anni, titolare di una nota pinacoteca operante tra Milano, Roma e Cortina d’Ampezzo, marito ideale di un re miliardario. Stesso colore di capelli, stesso taglio, stesso motivo su occhiali, montature colorate e chiare. Anche il look: una semplice maglietta. Caratteristiche e metodo di vestirsi. È quasi impossibile distinguerli. “Mi scambiano con Flavio tutti i giorni”, dice divertito e preoccupato per l’accaduto. Proietti ci ha pensato un giorno, poi ha deciso di fare … “Passeggiata”.

Con Briatore, il signor Luigi ha un’altra grande analogia: un’auto che sicuramente non passa inosservata, alla guida di Luigi Proietti Rolls Royce Nel 2010 è stata registrata una cilindrata di 6.700 nero opaco. Pochi giorni fa questa vettura aveva bloccato il traffico nel centro di Corso Magenta, nel cuore di Milano.

La lussuosa berlina britannica (“ma oggi vale mezza Mercedes”, sta attento a sottolineare) è stata apparentemente parcheggiata in modo improprio, bloccando il passaggio del tram. Il caos si è creato all’istante: qualcuno ha immediatamente filmato tutto e il video è diventato virale. Purtroppo, i “pazzi sociali” hanno anche catturato l’autista che si è affrettato a spostare una Rolls-Royce dopo poche pistole. E quell’uomo era identico in tutto e per tutto a Flavio … il mio patriota. calendario? La notizia si diffonde veloce: Priator (quello vero, secondo il mondo dei social) sta bloccando il traffico a Milano. Non era esattamente così …

È proprio il duo Briatore, Luigi Proietti, a raccontare come è andata: “Ho dovuto intraprendere una missione urgente. Ho fermato la macchina pensando che non avrei causato alcun inconveniente. Lascialo solo. Dopo pochi minuti, mi sono reso conto che l’auto stava bloccando il tram. Non ci ho pensato. Ha subito lasciato il negozio e si è trasferita. Tuttavia, il danno è già stato fatto: “Qualcuno ha già filmato la scena e si è sparsa la voce che lui è Briator. Mi ha appena chiamato: mi scuso con lui. Ho parlato con lui al telefono, è stato gentile con me. Preciso che non è colpa sua: chiedo scusa al Milan se, per colpa mia, lascio perdere 4 minuti a qualcuno di Corso Magenta ”.

READ  Le attrazioni di San Diego portano luoghi problematici a bambini e adulti

Lunga telefonata per scusarsi e terminare Luigi Proietti (“Anche con questo nome ho un problema che quando prenotavo al ristorante fino a poche settimane fa mi chiedevano se ero l’attore…”) Rivela “Non conoscevo Briatore personalmente, ora siamo quasi amici. Mi ha detto che avrebbe aperto un ristorante a Riyadh e mi ha invitato a mostrare alcuni dei miei lavori nel suo nuovo ristorante. Lo farei volentieri, e spero di ripagare anche me stesso in questo modo. È stato inondato di insulti sui social media, ma non si è sbagliato. Ho sbagliato e chiedo ancora scusa al Milan ‘. Proietti garantisce: “La prossima volta ci penserò bene prima di lasciare l’auto vietata …”

Briatore furioso: “Non sono una Rolls-Royce!”

Quello che ha detto il vero preside

“C’è notizia di un episodio di ieri a Milano, stavo per bloccare il traffico con una Rolls Royce in via Carducci alle 5 del pomeriggio, con una folla inferocita che mi urlava: bufala completa”, dice il manager dal suo profilo Instagram. “È una bufala, sono a Monaco e non vado a Milano da almeno 20 giorni. Grande bufala, non controllano, non chiedono. E poi non vado in giro su Rolls Royce ma su Range Rover” …. vabbeh … ”


Ultimo aggiornamento: domenica 20 dicembre 2020 21:43

© Riproduzione riservata

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x