Lunedì la “Stella di Natale” è apparsa nel cielo per la prima volta in 800 anni: come vedere un meraviglioso collegamento se il tempo lo permette

Lunedì la “Stella di Natale” è apparsa nel cielo per la prima volta in 800 anni: come vedere un meraviglioso collegamento se il tempo lo permette

Un fenomeno che non vediamo da quasi 800 anni che illuminerà il cielo la prossima settimana.

La NASA ha riferito che due dei più grandi pianeti del sistema solare si incontreranno in una “meravigliosa congiunzione” giusto in tempo per Natale. È anche lo stesso giorno del solstizio d’inverno.

“Quella che è diventata ampiamente conosciuta come la” stella di Natale “è una congiunzione planetaria particolarmente vibrante che può essere facilmente vista nel cielo serale nelle prossime due settimane mentre Giove e Saturno si incontrano, culminando nella notte del 21 dicembre, ha detto la NASA sul suo sito web. .

Lunedì, Giove e Saturno si avvicineranno sempre di più l’uno all’altro, secondo Space.com. Raramente i due pianeti si uniscono come altri pianeti luminosi.

Jim Todd, Director of Space Science Education presso OMSI, Ha detto quelli nella zona di Portland Ti consigliamo di uscire subito dopo il tramonto alle 16:30, quando Giove e Saturno sono bassi nel cielo. Todd ha detto che i pianeti cadranno rapidamente sotto l’orizzonte, quindi è essenziale vedere bene l’orizzonte sud-ovest e le persone dovranno guardare il cielo in tempo per catturarlo.

Il Tempo a Portland Non sembra favorevole con una probabilità del 70-80% di precipitazioni e una previsione prevalentemente nuvolosa lunedì.

Per coloro che vogliono vedere di persona il fenomeno, dice la NASA, ecco cosa fare:

  • Trova un luogo con una visuale libera del cielo, come un campo o un giardino. Giove e Saturno sono luminosi, quindi possono essere visti anche dalla maggior parte delle città.
  • Un’ora dopo il tramonto, guarda il cielo sud-occidentale. Giove apparirà come una stella luminosa e può essere visto facilmente. Saturno sarà leggermente debole e apparirà leggermente sopra ea sinistra di Giove fino al 21 dicembre, quando Giove viene superato da Giove e inverte le sue posizioni nel cielo.
  • I pianeti possono essere visti ad occhio nudo, ma se hai un binocolo o un piccolo telescopio, potresti essere in grado di vedere le quattro grandi lune di Giove in orbita attorno al pianeta gigante.

Le congiunzioni dei due pianeti si verificano all’incirca ogni 20 anni, ma non sono sempre le stesse. Lunedì sarà la congiunzione più vicina tra Giove e Saturno dal luglio 1623, quando i due pianeti apparvero un po ‘più vicini. Questa congiunzione era quasi impossibile da vedere, a causa della sua vicinanza al sole.

READ  Il rover cinese esplora quello che sembra essere un oggetto a forma di cubo sulla luna

La congiunzione dei due pianeti nel marzo 1226 era molto più vicina e chiara, quando Gengis Khan stava invadendo l’Asia. L’accoppiamento di lunedì sarà l’accoppiamento visibile più vicino da allora.

Saturno sarà il punto più piccolo e più debole in alto a destra del più luminoso Giove. Nonostante le apparenze, Giove e Saturno saranno a più di 450 milioni di miglia (730 milioni di km) di distanza. Nel frattempo, la Terra si troverà a 550 milioni di miglia (890 milioni di km) da Giove.

“Il 21, appariranno così vicini che un mignolo alla distanza di un braccio coprirà facilmente entrambi i pianeti nel cielo”, ha detto la NASA. “Sarà facile vedere i pianeti ad occhio nudo guardando verso sud-ovest subito dopo il tramonto.”

Secondo la NASA, il modo migliore per dare un’occhiata a questo raro fenomeno è guardare circa un’ora dopo il tramonto. I pianeti possono essere visti ad occhio nudo.

“Giove sembrerà una stella luminosa e può essere visto facilmente”, ha detto la NASA. “Saturno sarà leggermente più debole e apparirà leggermente sopra ea sinistra di Giove fino al 21 dicembre, quando Giove lo supererà e rifletteranno le loro posizioni nel cielo”.

La prossima volta che si avvicineranno l’uno all’altro nei nostri cieli non sarà per altri 60 anni, quindi questo sarà un evento irripetibile per molte persone. In effetti, l’ultima volta che si sono avvicinati a questo era dell’anno 1623Ma era davvero difficile, se non impossibile, vederli in quel momento perché sembravano molto più vicini al sole e tramontavano subito dopo. Torna indietro di altri 400 anni 1226 E questa è stata l’ultima volta che abbiamo avuto una buona visione di questo tipo di accoppiamento.

READ  Ketchikan non è stato in grado di utilizzare i primi vaccini COVID-19 perché non erano abbastanza freddi

Che consiglio daresti alle persone che vogliono vedere un ottimo abbinamento?

Se hai un binocolo, sarai facilmente in grado di individuare entrambi i pianeti. Anche in un piccolo telescopio, vedrai entrambi i pianeti contemporaneamente nello stesso campo visivo, il che è qualcosa di cui nessuno ha mai sentito parlare. Questo è ciò che rende questo abbinamento così raro.

Tempo permettendo Osservatorio di Dyer, Da uno dei telescopi dell’osservatorio ci sarà una corrente di accoppiamento diretta.

Lanciato al solstizio d’inverno dell’emisfero settentrionale, la notte più lunga dell’anno – e il solstizio d’estate dell’emisfero meridionale – questo spettacolo giusto in tempo per Natale è una delle più grandi celebrazioni.

“Ciò che è più raro è lo stretto accoppiamento che si verifica nei nostri cieli notturni”, ha detto David Weintraub della Vanderbilt University, professore di astronomia. “Penso che sia giusto dire che un tale evento può accadere solo una volta nella vita di una persona, e penso che la frase” una volta nella mia vita “sia un ottimo test per stabilire se qualcosa merita di essere classificato come raro o speciale.

Il prossimo superaccoppiamento tra di loro: 15 marzo 2080.

– Stella di Kansas City, Associated Press, The Conversation

Giustina Rizzo

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x