Il tasso di natalità in Italia è più basso che mai. Draghi vuole aggiustarlo

(Bloomberg) – Il premier Mario Draghi sta cercando di invertire il calo della natalità in Italia con un piano da 21 miliardi di euro (25,4 miliardi di dollari), comprese misure come il reddito complessivo per tutti i lavoratori.

La situazione appare critica, dopo che il tasso di natalità del Paese è sceso al livello record nel 2020 con circa 16mila nascite in meno rispetto all’anno precedente. Gli esperti dicono che le ripercussioni economiche dell’epidemia sono la causa, con l’impatto che colpisce in particolare le donne.

“Senza figli, il destino dell’Italia è invecchiare, poi scomparirà”, ha detto venerdì Draghi in un evento dedicato al sostegno della crescita familiare. Il primo ministro ha confermato che il suo governo prevede di estendere i benefici a mariti e donne, compresi i pagamenti in contanti alle famiglie con bambini.

L’Italia ha registrato solo 404.000 nascite nel 2020, circa il 30% in meno rispetto a 30 anni fa, secondo l’Istat, con una media di 1,24 figli per donna contro gli 1,27 dell’anno precedente, il tasso più basso in Europa dopo la Spagna. E Malta.

L’impatto dell’epidemia ha anche ridotto di 14 mesi l’aspettativa di vita in Italia, secondo l’Istat.

Le nuove misure entreranno in vigore a luglio e alla fine aggiungeranno circa 6 miliardi di euro ai fondi esistenti. L’Italia prevede inoltre di stanziare circa 5 miliardi di euro per nuove scuole dell’infanzia e primarie.

Il calo in Italia contrasta con l’aumento delle nascite negli ultimi anni nell’Europa orientale e in Germania, guidato da assegni familiari relativamente generosi in alcuni paesi, sostegno alle madri lavoratrici e spazio aggiuntivo per la scuola materna.

READ  Shmyhal invita gli imprenditori italiani a investire nell'economia ucraina

“Mentre le ragioni alla base del calo delle nascite sono principalmente economiche, anche la mancanza di sicurezza sociale e stabilità gioca un ruolo”, ha detto Draghi venerdì.

© 2021 Bloomberg LP

Melania Cocci

"Guru del cibo. Fanatico del bacon. Appassionato di tv devoto. Specialista di zombi. Appassionato di cultura pop freelance."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x