Il team di INEOS UK non può essere cancellato, afferma il CEO di TNZ

Il CEO di TNZ Grant Dalton ha detto che il team britannico INEOS era lontano dal suo ritmo di regata in barca a dicembre, ma sarebbe un errore cancellarli prima della serie di concorrenti per decidere chi incontrerà la Nuova Zelanda in Coppa America.

La sfida del team britannico ha subito una battuta d’arresto il mese scorso con Britannia che ha perso tutte le sue gare ai Campionati del mondo, mentre TNZ ha dominato.

“Non puoi cancellarli – non sarebbe giusto, non sarebbe giusto, e con il talento dietro quell’organizzazione, lo stai cancellando a tuo rischio”, ha detto Dalton al Times, evidenziando l’influenza del leader Ben Ainsley.

“ L’unica cosa che non puoi mai trascurare o ignorare è il fatto che il Benn è lo yacht olimpico più decorato della storia.

“Questo arriva con biglietti divertenti – il ragazzo è davvero bravo. Quindi non l’ho mai rifiutato. Il ragazzo è determinato da morire.”

Dalton ha detto che Ainsley stava affrontando bene la delusione della sua squadra che ha perso tutte le gare di riscaldamento.

“Penso che lo gestisca davvero bene”, ha detto Dalton. “Non sapevo che stessero dicendo che era la mentalità da assedio della loro squadra, ma questo non mi sorprende perché la mia filosofia in questa campagna è la stessa”.

La serie Challenge, che vede la partecipazione del team britannico, dell’italiana Luna Rossa e dell’American Magic, si svolgerà dal 15 gennaio a febbraio. 22.

Il vincitore dovrà quindi affrontare i difensori TNZ a partire dal 6 marzo.

READ  Milan e Ibrahimovic, i nuovi segreti del successo? Gli svedesi li spiegano

(Co-reporting di Shrivathsa Sridhar, Bengaluru; Montaggio di Peter Rutherford)

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x