Immagini: l’esercito del Myanmar prende il potere | Galleria di notizie

L’esercito del Myanmar ha preso il potere lunedì con un colpo di stato contro il governo democraticamente eletto del premio Nobel Aung San Suu Kyi, che è stato arrestato insieme ad altri leader del partito della Lega nazionale per la democrazia (NLD) nelle incursioni mattutine.

I militari hanno affermato di aver effettuato gli arresti in risposta a “brogli elettorali”, di aver consegnato il potere al capo dell’esercito Min Aung Hling e di aver imposto lo stato di emergenza per un anno, secondo un comunicato diffuso da una stazione televisiva di proprietà dell’esercito.

Il partito di Aung San Suu Kyi ha rilasciato commenti che si dice avesse scritto in previsione di un colpo di stato e ha esortato le persone a protestare contro la presa del potere da parte dei militari.

Il colpo di stato interrompe anni di sforzi sostenuti dall’occidente per portare la democrazia in Myanmar, precedentemente noto come Birmania, dove anche la vicina Cina esercita una potente influenza.

I generali si sono mossi ore prima che il parlamento si riunisca per la prima volta da quando l’NLD ha vinto in modo schiacciante le elezioni dell’8 novembre che sono state viste come un referendum sull’emergente governo democratico di Aung San Suu Kyi.

Le comunicazioni telefoniche e Internet sono state interrotte nella capitale Naypyidaw e nel principale centro commerciale di Yangon, e le trasmissioni della televisione di stato sono state interrotte dopo l’arresto dei leader dell’NLD.

Alcuni sostenitori dell’esercito hanno celebrato il colpo di stato, girando per Yangon su camioncini e sventolando bandiere nazionali.

READ  Un tribunale saudita conferma la sentenza dell'attivista Al-Hathloul in udienza | Notizie sui diritti delle donne

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x