Isola di Lycosa – Castellabat, Italia

Lungo la costa Cilento, nel sud Italia, il comune di Castellapati è una rinomata meta turistica. Dalle spiagge di Santa Maria de Castellapati, se i visitatori guardano a sud, possono notare una piccola isola al largo di un grande sperone, l’isola di Lycosa.

Vicino alla piccola isola, le acque limpide rivelano i resti di una città risalente alla colonizzazione greca della Magna Gracia e di una villa romana di 2000 anni sotto il mare. Altre rovine e scoperte archeologiche sono state scoperte sull’isola, come mosaici, ceramiche e alcune incisioni. Nel corso dei secoli, le acque poco profonde intorno all’isola hanno causato molti naufragi, così è stato costruito un piccolo faro.

L’isola è da tempo associata al mito delle sirene. Si ritiene che il nome di Licosa derivi da Leucosia, una delle tre leggendarie sirene in cui Ulisse si incontrò Epico. Secondo questa leggenda citata da molti autori romani, le sirene vivevano sull’isola e vi furono sepolte dopo la sua morte. Studi recenti hanno rivelato che la piccola isola potrebbe essere stata associata alla terraferma fino al IV secolo a.C. e che le vicine acque basse, profonde nel mare, un tempo erano un’isola e il luogo attuale a cui si riferisce la leggenda.

READ  "Se arriva una chiamata in Italia, sarò pronto" Cannavaro discute la missione della Juve --Juvefc.com

Celestino Traglia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x