Jason Miller, un ex consigliere di Trump, è stato condannato a pagare spese legali di $ 42.000 per una causa per diffamazione fallita

un Giudice federale Ha governato prima relatore ufficiale per Donald Trump Doveva pagare $ 42.000 in spese legali dopo che la sua corte d’appello federale lo aveva respinto diffamazione Un caso contro un media.

Jason Miller, Che in precedenza faceva parte del team di comunicazione della campagna di Trump, ha ordinato a un tribunale distrettuale degli Stati Uniti di coprire i costi di Gizmodo Media, secondo una sentenza del 18 maggio.

Questo avviene dopo che Miller ha tentato di citare in giudizio Splinter News, un marchio di proprietà di Gizmodo, per una storia pubblicata nel 2018, intitolata “I redattori del tribunale hanno affermato che l’ex dipendente Trump, una droga drogata, ha preso la “pillola abortiva”. Per 100 milioni di dollari.

La storia descrive una causa di divorzio presentata dalla sua ex moglie AJ ​​Delgado, che ha incontrato durante la campagna elettorale nel 2016, che includeva accuse di aver presentato di nascosto una donna con cui aveva dormito per indurre un aborto.

Leggi di più:

Miller ha negato le accuse al momento, dicendo che “le false accuse non sono vere”.

“Chiarirò il mio nome a questo proposito e cercherò di ritenere la signora Delgado, Splinter e chiunque altro coinvolto nella diffusione di queste bugie legalmente responsabili”, ha detto in una dichiarazione pubblicata sul sito web. Twitter.

La causa per diffamazione è stata archiviata per la prima volta nel 2019 dopo che si è rivelata un resoconto accurato del contenuto del deposito di un tribunale. Roger Sollenberger, giornalista di giornali, ha condiviso The Daily Beast.

READ  L'America dice che non aderirà al trattato sui cieli aperti con la Russia Donald Trump News

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x