Joe Biden ride delle battute di una vita al raduno annuale dei media americani | Notizie sulla libertà di stampa

Joe Biden ride delle battute di una vita al raduno annuale dei media americani |  Notizie sulla libertà di stampa

Alla cena dell’Associazione dei corrispondenti della Casa Bianca, la commedia si mescola a chiamate malinconiche per giornalisti freelance.

Il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden, è stato oggetto di molte battute taglienti alla cena dell’Associazione dei corrispondenti della Casa Bianca mentre ha colto l’occasione per contrattaccare con alcuni dei suoi.

Le élite politiche e mediatiche di Washington si sono riunite sabato sera nella capitale degli Stati Uniti per un evento annuale i cui stati d’animo variavano dalle tradizionali gag comiche alle cupe richieste per il rilascio dei giornalisti imprigionati all’estero.

A dirigere l’intrattenimento dopo cena c’era il corrispondente del Daily Show Roy Wood Jr., che ha allegramente preso in giro Biden, 80 anni, per essersi candidato per un secondo mandato, il che potrebbe significare che Biden sarebbe ancora presidente a 86 anni.

Wood ha indicato le recenti proteste rabbiose in Francia contro l’innalzamento dell’età pensionabile.

Il comico Roy Wood Jr. ha ospitato la cena dell’Associazione dei corrispondenti della Casa Bianca di quest’anno a Washington, DC [Al Drago/Reuters]

Ha scherzato: “Si sono ribellati perché non volevano lavorare fino all’età di 64 anni. Nel frattempo, in America, abbiamo un ottantenne che ci implora per altri quattro anni di lavoro”.

Quando è stato il suo turno di entrare nel microfono, Biden ha preso di mira il presidente della Camera Kevin McCarthy: i repubblicani hanno recentemente approvato un disegno di legge che alzerebbe il tetto del debito in cambio di una serie di tagli al budget, tra cui alcuni dei principali risultati legislativi di Biden.

“L’ultima volta che i repubblicani hanno votato per qualcosa di sfortunato, ci sono voluti 15 tentativi”, ha detto Biden, riferendosi al numero di voti alla Camera necessari a McCarthy per diventare presidente a gennaio.

READ  L'uragano Rick ha scatenato la pioggia su un lento percorso verso la costa messicana vicino ad Acapulco

Biden ha persino fatto alcune battute autoironiche, principalmente sulle critiche alla sua età mentre cerca la rielezione.

Ha anche preso di mira il conduttore della CNN Don Lemon, che è stato licenziato dopo aver fatto commenti sessisti e sessisti in onda.

“Chiamami vecchio”, ha detto Biden. “Lo chiamo essere un veterano. Tu dici che sono vecchio. Io dico che sono saggio. Tu dici che sono al di sopra della collina. Don Lemon direbbe che è un uomo nel fiore degli anni.”

Il giornalismo non è un crimine.

Biden ha anche parlato di un certo numero di giornalisti americani detenuti in altri paesi.

Nel suo discorso, Biden ha detto: “Siamo qui per inviare un messaggio al Paese e, francamente, al mondo: una stampa libera è un pilastro, forse un pilastro, di una società libera, non un nemico”.

Dopo essere arrivati ​​alla cena, il presidente e la first lady, Jill Biden, hanno incontrato privatamente i genitori del giornalista del Wall Street Journal Ivan Gershkovitch, che è stato imprigionato in Russia da marzo.

È stato accusato di spionaggio nonostante le strenue smentite del suo datore di lavoro e del governo degli Stati Uniti. Alcuni degli ospiti indossavano bottoni con la scritta “Free Evan” stampata sopra.

Tra le 2.600 persone che hanno partecipato alla cerimonia c’era la madre di Austin Tice, Debra Tice, di cui non si hanno più notizie da quando è scomparsa a un posto di blocco in Siria nel 2012. Funzionari statunitensi affermano che stanno operando supponendo che sia vivo e stia lavorando per provare per riportarlo a casa.

READ  Riconvertire Mariupol in una città russa

“Il giornalismo non è un crimine. Evan e Austin dovrebbero essere rilasciati immediatamente, insieme a tutti gli altri americani detenuti all’estero”, ha detto Biden. “Lo prometto, sto lavorando come un matto per riportarli a casa”.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x