Trek-Segafredo, Antonio Tiberi si separa dopo che un motociclista ha ucciso un gatto con un fucile ad aria compressa

Trek-Segafredo, Antonio Tiberi si separa dopo che un motociclista ha ucciso un gatto con un fucile ad aria compressa

],”filter”:{“nextExceptions”:”img,blockquote,div”,”nextContainsExceptions”:”img,blockquote,a.btn,ao-button”}}”>

fuori dalla porta? Leggi questo articolo sulla nuova app Outside+ ora disponibile sui dispositivi iOS dei membri!
> “,” name “:” in-content-cta “,” type “:” link “}}”> Scarica l’app.

Trek Segafredo e Antonio Tiberi si sono separati venerdì.

La squadra ha rilasciato una dichiarazione per confermare la risoluzione del contratto del 21enne – fino al 2024 – con effetto immediato.

Tiberi ha fatto notizia lo scorso febbraio quando è stato dichiarato colpevole di aver ucciso un gatto con un fucile ad aria compressa. Poi le autorità locali lo hanno multato e il suo datore di lavoro della Trek-Segafredo lo ha sospeso.

“Trek-Segafredo e Antonio Tiberi hanno concordato reciprocamente di separarsi, con effetto immediato, dopo che le azioni di un corridore mentre erano sospese non soddisfacevano i nostri criteri per un ritorno alle competizioni. Con il contratto del pilota ora risolto, è libero di firmare con un’altra squadra, ” si legge nel comunicato del team di venerdì.

Leggi anche: Antonio Tiberi sospeso 20 giorni dalla Trek-Segafredo dopo aver ucciso gatto con fucile ad aria compressa

Tiberi ha affermato a febbraio che stava testando la gittata del suo fucile acquistato di recente quando ha sparato attraverso la finestra del suo appartamento di San Marino.

Dopo aver sparato per la prima volta a un segnale stradale, spara al gatto e in seguito afferma che “non aveva intenzione di uccidere l’animale”.

La sospensione di 20 giorni del Tiberi è stata continuata da Trek Segafredo, che si è impegnato a collaborare con l’organizzazione per il benessere dei gatti e a donare tutti i premi guadagnati in questa stagione.

READ  Gli americani si riversano nei punti caldi dell'Europa. È qui che vanno invece gli europei

La sospensione dell’italiano è terminata il mese scorso, ma da allora non ha più corso.

Celestino Traglia

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x