― Advertisement ―

spot_img

Arcadia Eventi Halloween 2023: Dolcetto o scherzetto e toppe di zucca

ARCADIA, California – I festeggiamenti autunnali sono in pieno svolgimento in tutta Arcadia, nella San Gabriel Valley e nelle aree circostanti, e quest'anno Halloween...
HomeTop NewsJorginho parla delle sensazioni dell'Italia, delle differenze con Euro 2020 e dell'approccio...

Jorginho parla delle sensazioni dell'Italia, delle differenze con Euro 2020 e dell'approccio al centrocampo

Jorginho ha parlato della storica vittoria dell'Italia a Euro 2020, della voglia di ripetere questa gloria nel prossimo torneo in Germania e delle opportunità a disposizione della squadra negli ultimi anni.

La Nazionale italiana è già arrivata in Germania per iniziare la preparazione finale agli Europei, dove affronterà l'Albania nella partita inaugurale del 15 giugno. Seguirà il confronto con la Spagna il 20, prima della conclusione della fase a gironi il 24 contro la Croazia.



Ci sono preoccupazioni sulla qualità e sull’esperienza Italia La squadra è in vista dell'Europeo, ma le speranze sono ancora alte tra la maggior parte dei tifosi, che ricordano il successo degli Azzurri nel 2021 allo stadio di Wembley.

Intervista a Jorginho

Parla con la UEFA tramite TMWA Jorginho è stato chiesto innanzitutto se fosse preoccupato di non essere una figura di spicco per l'Italia a Euro 2024.

“No. Sinceramente non mi è mai passato per la mente. Credo sempre in quello che faccio. Conosco il mio valore. Avevo bisogno di un'opportunità. Ho lavorato duro per ottenerla. Se lavoro duro e metto al primo posto il gruppo e la squadra, credo possono succedere cose belle. Credo che “Questa sia la mentalità giusta per tutti noi”.

Ha parlato della storica vittoria ottenuta dagli Azzurri sull'Inghilterra nella finale di Euro 2020.

“Ci pensiamo tutti. Penso che sia stato un momento speciale nella nostra vita, che abbiamo vissuto con un gruppo di persone fantastiche, quindi è qualcosa di molto speciale in ciascuna delle nostre vite.

Jorginho ha parlato degli avversari dell'Italia nel Gruppo B.

“Sì, è un girone duro con grandi squadre. È un gruppo che ci terrà impegnati, ma giocheremo duro perché anche noi siamo una grande squadra. Penso che sarà un grande spettacolo per chi ama il calcio”.

Jorginho ha commentato le differenze tra gli Azzurri e la squadra che ha vinto l'Europeo 2020.

“Questo è un gruppo di giocatori che vogliono crescere, imparare e migliorare ogni giorno. Tutti sono disponibili, penso che sia molto importante. Lo facciamo molto bene, quindi anche la filosofia di gioco è simile.

“Cerchiamo sempre di imporre il nostro stile di gioco, di tenere la palla perché ce lo chiede l'allenatore, ma anche grazie alle caratteristiche dei giocatori che abbiamo a disposizione. Sta a noi mettere in campo quello che chiede l'allenatore noi, ed è esattamente ciò che facciamo e cerchiamo di fare.

Jorginho ha toccato anche le differenze a centrocampo tra i convocati di Euro 2020 e questa squadra.

“Qualche cambiamento per le nostre caratteristiche. Cercheremo di imporre il nostro modo di giocare, ma ovviamente le dinamiche sono un po' diverse per le caratteristiche che abbiamo. Vedremo come affronteremo le partite e come le prepareremo.

L’importante è restare tutti uniti e fare del nostro meglio per evitare rimpianti poi. Se dai tutto puoi uscire a testa alta, questo è quello che viene chiesto a tutti noi, poi vedremo dove saremo. possono andare.”

Ha parlato di come si è sviluppato giocando in Premier League.

“Credo che possiamo fidarci di lui, può darci tanto. Ha la qualità e la capacità di aiutarci. Ci aspettiamo molto da lui, così come dagli altri. Deve dare il massimo ed essere a disposizione per il squadra, perché alla fine quello che conta è il gruppo e la squadra.”

Visualizza l'impronta editoriale dell'editore