La Casa Bianca a Biden accoglie con favore l’aiuto di Trump nella promozione del vaccino

La Casa Bianca ha detto che accoglierebbe con favore l’aiuto dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump nella promozione del vaccino contro il coronavirus ai suoi sostenitori, ma ha detto che c’erano altri modi per convincere i conservatori a ottenere il vaccino.

Il tema di come influenzare i repubblicani bianchi – che i sondaggi hanno dimostrato hanno maggiori probabilità di essere riluttanti a ricevere un vaccino – è stato oggetto di un dibattito tra il presidente Joe Biden ei suoi consiglieri.

“Ne ho discusso con il mio team e hanno detto che la cosa che ha più impatto di qualsiasi altra cosa che Trump dirà alla gente del MAGA è ciò che dicono i medici locali, ciò che dicono i sostenitori locali, ciò che dicono i locali nella comunità”, ha detto Biden a la conferenza stampa. La Casa Bianca lunedì.

Ha detto: “Esorto tutti i medici, i ministri ei preti locali a parlare del perché, perché è importante ottenere questo vaccino, e anche dopo, fino a quando tutti saranno effettivamente vaccinati, indossare questa maschera”.

In precedenza, la Casa Bianca ha spiegato come stava raggiungendo i conservatori con messaggi sui vaccini, anche se i funzionari ammettono che il presidente democratico non aveva lo stesso peso tra questa popolazione di altri personaggi pubblici.

“Se l’ex presidente Trump si sveglia domani e vuole essere più disponibile sulla sicurezza e l’efficacia di un vaccino, lo sosterremo sicuramente”, ha detto lunedì il segretario stampa Jane Psaki in un briefing alla Casa Bianca.

Funzionari sanitari, incluso il dottor Anthony Fauci, hanno affermato che il voto di Trump nella promozione del vaccino farebbe molto per convincere i repubblicani a ottenerlo. I sondaggi hanno dimostrato che i repubblicani sono più propensi a dire di essere ansiosi o di non voler essere vaccinati.

READ  Covid, come funziona la giornata della vaccinazione 27 dicembre. Germania, Slovacchia e Ungheria hanno già iniziato

Trump ha compiuto piccoli sforzi per promuovere il vaccino, anche in un discorso alla Conservative Political Action Conference di quest’anno, ma non è apparso nell’annuncio del servizio pubblico con ex presidenti rilasciato la scorsa settimana.

Psaki ha osservato che questi presidenti – Barack Obama, George W. Bush, Bill Clinton e Jimmy Carter – “non avevano bisogno di un invito inciso” per promuovere il vaccino.

La CNN ha recentemente riferito che Trump non è stato contattato per partecipare al PSA e ha mostrato scarso interesse ad unirsi ai suoi predecessori per promuovere il vaccino.

Tuttavia, Psaki ha detto che l’amministrazione si sta concentrando sull’utilizzo di “messaggeri fidati” per convincere i residenti ansiosi a ottenere il vaccino.

“L’obiettivo del presidente è vaccinare tutti gli americani, non solo quelli che hanno votato per lui”, ha detto. “Sappiamo di dover incontrare tutti, ovunque si trovino, e questo include i conservatori”.

Fauci e il dottor Francis Collins, presidente del National Institutes of Health, si incontreranno martedì con i leader evangelici per discutere i vaccini e il modo migliore per promuoverli tra questa popolazione.

Ha citato sondaggi d’opinione che mostrano che più repubblicani si fiderebbero di un medico o di un operatore sanitario al momento di decidere se fare un’iniezione.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x