La Corea del Sud ha in atto un piano per uno sciopero prolungato dei medici

La Corea del Sud ha in atto un piano per uno sciopero prolungato dei medici

(Bloomberg) – La Corea del Sud ha un piano di emergenza per un lungo sciopero dei medici in formazione, che minacciano la fornitura di assistenza sanitaria mentre protestano contro un piano per aumentare le iscrizioni alle scuole di medicina, secondo il ministro della sanità del paese.

Il Paese è preparato allo scenario peggiore, in cui un gran numero di medici in formazione che partecipano allo sciopero non torneranno al lavoro, ha detto martedì in un'intervista il ministro della Sanità e del Welfare Cho Kyu-hung, rifiutandosi di fornire dettagli sulla situazione. dettagli del piano.

Con la disputa tra medici e governo, sembra che lo sciopero potrebbe richiedere del tempo per raggiungere una soluzione. Per colmare le lacune del sistema finora, il governo ha aperto al pubblico i pronto soccorso degli ospedali militari, ha consentito la telemedicina in tutto il paese e ha incoraggiato le persone con malattie minori a visitare le cliniche locali nei loro quartieri.

Zhou ha affermato che il governo non si tirerà indietro dal suo piano di aumentare le iscrizioni annuali alle scuole di medicina di 2.000 dalle attuali 3.058 per alleviare una carenza di medici che è tra le più gravi nel mondo sviluppato.

“Questo è il fulcro delle nostre riforme mediche, e non stiamo affatto pensando di mantenere il taglio come merce di scambio”, ha detto Cho a Bloomberg News dal suo ufficio a Seoul. Il governo afferma che il numero di posti vacanti nelle facoltà di medicina non è aumentato da quasi tre decenni e pone enormi rischi al sistema sanitario di un paese in rapido invecchiamento.

READ  Alti funzionari militari statunitensi e cinesi tengono i primi colloqui dopo più di un anno Notizie militari

Circa 7.000 dei 13.000 medici tirocinanti del paese non sono tornati al lavoro e Zhu li ha invitati a porre fine allo sciopero, entrato nella terza settimana.

“Non è una questione tra governo e medici”, ha detto. “C'è una richiesta da parte del pubblico: i medici devono cambiare idea. La porta al dialogo è sempre aperta. Possiamo parlare di diversi problemi nel sistema medico.”

La Corea del Sud, il Giappone e altri paesi stabiliscono delle quote per i posti nelle scuole di medicina in modo da regolare il numero dei medici. Il Giappone, che deve affrontare una sfida demografica simile a quella del suo vicino, ha aumentato la sua quota negli ultimi anni, mentre la Corea del Sud no.

I medici sottolineano che il piano di registrazione non risolverà i problemi di fondo come la carenza di medici in settori percepiti come poco retribuiti, la concentrazione di medici nelle aree urbane e un sistema di negligenza medica che, secondo loro, rende loro difficile svolgere il proprio lavoro. effettivamente.

I medici in formazione, come gli specializzandi, svolgono un ruolo chiave nelle cure di emergenza. Il governo ha affermato che il loro sciopero ha portato gli ospedali a respingere i pazienti e gli interventi chirurgici a diminuire di quasi il 50%.

“L’aumento del tasso di iscrizione alle scuole di medicina non ci influenzerà per un decennio”, ha affermato Park In-suk, membro dell’Associazione medica coreana, un importante gruppo di pressione per la professione. “Questa protesta non riguarda i soldi, ma il futuro del nostro Paese”, ha detto ai giornalisti.

L'amministrazione del presidente Yoon Suk-yeol ha minacciato di revocare le licenze dei medici che organizzano ciò che definisce azioni di lavoro illegale e di sospendere le licenze per circa tre mesi per i partecipanti, il che potrebbe compromettere le loro prospettive di carriera. Sono iniziati procedimenti legali che potrebbero portare a sanzioni.

Le università, comprese quelle in aree remote considerate sottoservite dai medici, lunedì hanno presentato piani al Ministero della Sanità per aumentare quasi 3.400 posti di iscrizione nelle loro scuole di medicina. Yoon ha affermato che il governo assegnerà posti aggiuntivi alle università fuori Seul e aumenterà gli investimenti nelle scuole di medicina statali.

Secondo i dati dell’Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico, la Corea del Sud si colloca all’ultimo posto tra i paesi sviluppati in termini di numero di laureati in medicina pro capite.

“È un dato di fatto che siamo a corto di medici”, ha detto Zhou.

I sondaggi d'opinione indicano che l'opinione pubblica è dalla parte del governo e vede la riforma come un modo per ridurre i tempi di attesa per l'assistenza sanitaria. I medici sudcoreani sono tra i meglio pagati tra i membri dell’OCSE rispetto ai salari medi, il che porta a criticare il fatto che l’azione sindacale potrebbe mirare più a proteggere la capacità di guadagno dei medici piuttosto che a migliorare il sistema sanitario.

Per saperne di più: La Corea del Sud batte nuovamente il record per il tasso di fertilità più basso del mondo

Chu ha lasciato la porta aperta alla riduzione del numero di posti disponibili nelle facoltà di medicina per rispondere al declino della popolazione. Secondo i dati del governo, entro il 2050 la popolazione della Corea del Sud dovrebbe scendere dagli attuali 51 milioni a 47 milioni.

L'indice di gradimento di Yoon è salito al 39% in un sondaggio settimanale pubblicato venerdì da Gallup Korea, la percentuale più alta dal luglio dello scorso anno, indicando un ampio sostegno tra gli elettori per la sua posizione. Ciò potrebbe aiutare il suo conservatore People Power Party nelle elezioni di aprile nel tentativo di strappare il controllo del parlamento al Partito Democratico Progressista.

READ  L'ex presidente degli Stati Uniti Clinton sta facendo progressi ma rimarrà in ospedale

L’ultima azione sindacale per i medici risale al 2020, quando il governo precedente cercò di aumentare il numero di posti nelle facoltà di medicina di 400 persone all’anno a partire dal 2022. Il governo cedette alle pressioni e abbandonò il suo piano dopo uno sciopero durato un mese mentre cercava di contenere il coronavirus e mantenere la propria base di sostegno tra i gruppi sindacali dell’organizzazione.

Questa volta sarà diverso, ha detto Zhu, aggiungendo che il ritiro del piano farà credere ai medici che il governo stia bluffando in futuro, danneggiando la credibilità di qualsiasi politica.

– Con l'aiuto di Shinhye Kang.

(Aggiornamenti con commento del gruppo di pressione al paragrafo 11.)

©2024 Bloomberg L.P

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x