La Lega Italiana critica i piani dell’Ente statale per il finanziamento del calcio

La Lega Italiana critica i piani dell’Ente statale per il finanziamento del calcio

Lunedì la Lega Calcio Italiana ha criticato il progetto del governo italiano di creare un organismo di regolamentazione finanziaria per le società sportive professionistiche, che sostituirebbe un organismo esistente all’interno della Federcalcio italiana.

La Lega Calcio italiana si è unita alla Federcalcio e al Comitato Olimpico, la massima autorità sportiva del Paese, nel criticare la proposta del ministro dello Sport Andrea Abudi.

Dopo l’incontro tenutosi lunedì, i club di Serie A “hanno espresso all’unanimità la loro contrarietà alla proposta di istituire un organismo governativo di regolamentazione incaricato di vigilare sugli affari finanziari delle società sportive professionistiche”.

La Lega Italiana aggiunge: “Insistiamo affinché l’organizzazione dello sport rimanga indipendente dalla politica”.

La Federazione Italiana Pallacanestro e la Serie A si sono dichiarate “completamente sorprese” dall’iniziativa, rimanendo “completamente all’oscuro”.

Le finanze del calcio professionistico sono attualmente supervisionate dal Comitato di vigilanza della Federcalcio italiana (COVISOC), coinvolto nella scoperta di uno scandalo di trasferimenti che ha portato alla detrazione di 10 punti alla Juventus la scorsa stagione.

“Questo progetto non rispetta le nostre autorità”, ha detto lunedì il presidente della Federcalcio italiana Gabriele Gravina.

Dopo un incontro avvenuto più tardi lunedì, la Federazione italiana ha detto che Gravina “chiederà al ministro Abudi di fissare un colloquio urgente con il presidente del CONI”.

La Federazione italiana ha aggiunto che nella riunione di lunedì “sono emerse alcune questioni” nella bozza di proposta del governo.

Aboudi ha insistito lunedì sul fatto che il nuovo organismo non interferirà nella concessione alle squadre del permesso di partecipare ai tornei di campionato, affermando che “questo rimarrà nelle mani della Federcalcio italiana”.

READ  Monitora, orari di inizio delle fasi, dettagli sui canali TV e altro ancora

Tuttavia, l’intervento del governo nella regolamentazione del calcio attirerà anche l’interesse degli organi di governo europei e mondiali UEFA e FIFA.

Il mese scorso, la UEFA e la FIA hanno rilasciato una dichiarazione in cui esprimono “profonda preoccupazione” per la decisione del governo spagnolo di creare un comitato per “supervisionare” la Federcalcio spagnola tormentata dagli scandali.

La FIFA ha sospeso lo Zimbabwe e il Kenya per l’interferenza del governo nel 2022, revocando successivamente il divieto.

Cinzia Necci

"Professionista di musica estrema. Twitter geek. Aspirante fanatico di viaggi. Nerd appassionato di alcol."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x