La leggenda del calcio italiano Gianluca Vialli muore all’età di 58 anni, conferma la FIFA


Venerdì, la Federcalcio italiana ha confermato la morte della leggenda del calcio italiano Gianluca Vialli, all’età di 58 anni, dopo una lotta contro il cancro al pancreas.

Classe 1964, Vialli ha iniziato la sua carriera da professionista con la Cremonese nella sua città natale, prima di trasferirsi alla Sampdoria nel 1984, dove il killer è famoso per aver vinto lo Scudetto, tre Coppe Italia, una Supercoppa Italiana e la Coppa delle Coppe.

Dopo otto stagioni alla Samp, Vialli ha trascorso quattro anni alla Juventus e ha vinto cinque trofei, tra cui lo Scudetto e la Champions League. Con gli azzurri colleziona 59 presenze e 16 gol, esordendo il 16 novembre 1985 in un’amichevole contro la Polonia.

La carriera di Vialli si è conclusa nel 1999 dopo tre anni in Inghilterra con il Chelsea e ha iniziato la sua carriera da allenatore. Si è unito al gruppo di formazione italiano per lavorare al fianco del suo vecchio amico Roberto Mancini e ha vinto il Campionato europeo di calcio UEFA nel 2021, secondo Xinhua.

Tre settimane fa, Vialli ha annunciato che si sarebbe temporaneamente dimesso dal suo incarico con la squadra per “risparmiare tutte le sue energie mentali e fisiche per aiutare il suo corpo a far fronte a questa fase della sua malattia”.

“Sono profondamente rattristato dalla notizia”, ​​ha dichiarato Gabriele Gravina, presidente della federazione.

“Speravo fino all’ultimo che nascesse un altro miracolo, ma sono sollevato per quello che ha fatto per il calcio italiano e per la maglia azzurra, e lo ricorderò sempre. Gianluca era una persona meravigliosa e spesso lascia un buco nel nazionale e in tutti coloro che conoscevano le sue straordinarie qualità umane”.

READ  Il tribunale italiano respinge la richiesta di sblocco dello yacht dell'imprenditore russo By Reuters

Per ricordarlo, la FIFA ha disposto un minuto di silenzio prima di tutte le partite di campionato di quel fine settimana.

– Jan

ak/

(Solo il titolo e l’immagine di questo rapporto potrebbero essere stati rielaborati dallo staff di Business Standard; il resto del contenuto viene generato automaticamente da un feed condiviso.)


Melania Cocci

"Pioniera degli zombi. Fan della tv esasperante e umile. Lettore. Creatore. Giocatore professionista."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x