La moglie dell'ex primo ministro olandese “Hand in Hand” è morta per eutanasia all'età di 93 anni

La moglie dell'ex primo ministro olandese “Hand in Hand” è morta per eutanasia all'età di 93 anni

L'Aia –

Dries van Agt, primo ministro cristiano-democratico dei Paesi Bassi dal 1977 al 1982, è morto di eutanasia “mano nella mano” con la moglie, secondo l'organizzazione per i diritti umani da lui fondata. Avevano entrambi 93 anni.

La notizia era stata pubblicata venerdì scorso Forum dei dirittiLa coppia è morta lunedì e sarà sepolta con una cerimonia privata nella città orientale di Nijmegen.

“È morto insieme alla sua amata moglie, Eugenie van Agt Krekelberg, una sostenitrice e conduttrice con cui stava insieme da più di 70 anni e che ha sempre definito 'la mia ragazza'”, ha detto l'organizzazione no-profit. Lo ha detto in un comunicato.

I due versavano da tempo in condizioni di salute cagionevoli. Nel 2019, Van Agt ha subito un’emorragia cerebrale mentre teneva un discorso a una cerimonia funebre palestinese e non si è mai ripreso completamente.

Van Agt, un cristiano-democratico di tradizionale discendenza olandese, è diventato sempre più progressista dopo aver lasciato la politica, lasciando infine il suo partito nel 2017 a causa delle differenze ideologiche con l'approccio del partito di centro-destra Cristiano Democratico Appello a Israele e ai palestinesi.

Il primo ministro olandese Mark Rutte, che ha definito Van Agt il suo “bisnonno in carica”, ha reso omaggio all'ex politico.

“Con il suo linguaggio unico e fiorito, le sue convinzioni chiare e la sua straordinaria presentazione, Dries van Agt ha dato colore e sostanza alla politica olandese in un momento di polarizzazione e rinnovamento partigiano”, ha affermato Rutte in una nota.

Anche la famiglia reale olandese lo ha elogiato. “Ha assunto la responsabilità amministrativa in un momento turbolento ed è riuscito a ispirare molti con la sua straordinaria personalità e il suo stile colorato”, hanno affermato il re Guglielmo Alessandro, la regina Máxima e la principessa Beatrice in una dichiarazione congiunta.

READ  Kim: la Corea del Nord deve affrontare la `` peggiore situazione di sempre ''

Van Agt era noto per i suoi riferimenti vintage e il suo linguaggio grandioso, nonché per la sua passione per il ciclismo. Ha dovuto abbandonare quell'hobby nel 2019 dopo una caduta.

Insieme al Partito liberale di destra, il Partito d'appello cristiano-democratico governò i Paesi Bassi con van Agt come primo ministro dal 1977 al 1981. Dopo le elezioni, divenne nuovamente primo ministro e formò una coalizione con il Partito laburista e i democratici centristi66. in una nuova elezione presidenziale. Il governo durò un anno.

Dopo la sua visita in Israele nel 1999, ha espresso sempre più apertamente il suo sostegno al popolo palestinese. Ha definito la sua esperienza di viaggio “trasformativa”.

Nel 2009 ha fondato il Rights Forum, che chiede “una politica olandese ed europea giusta e sostenibile riguardo alla questione palestinese/israeliana”, secondo l’organizzazione no-profit.

Lascia i suoi tre figli.

Sergio Venezia

"Fanatico del web. Aspirante evangelista del bacon. Appassionato di musica esasperatamente umile. Lettore estremo. Pensatore amichevole. Pioniere televisivo."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x