La morte di OJ Simpson per cancro alla prostata ci ricorda che gli uomini di colore hanno maggiori probabilità di morire a causa della malattia

La morte di OJ Simpson per cancro alla prostata ci ricorda che gli uomini di colore hanno maggiori probabilità di morire a causa della malattia

Anche al leggendario attore Louis Gossett Jr., morto nel marzo 2024, è stata diagnosticata la malattia.



<p>Isaac Brecken-Ball/Getty</p>
<p> GU 10223c0edfce749c “/></p>
<p>Isaac Brecken-Ball/Getty</p>
<p> GU 10223c0edfce749c “class=”caas-img”/></p></div>
</div>
</div>
<div class=

Isaac Breckenball/Getty

GU Simpson

GU Simpson È morto Morì all'età di 76 anni il 10 aprile dopo che gli fu diagnosticato un cancro alla prostata. La sua morte è avvenuta meno di un mese dopo il leggendario attore Louis Gossett Jra cui è stato diagnosticato anche un cancro alla prostata, È morto All'età di 87 anni. La loro morte ricorda duramente che gli uomini neri hanno un rischio maggiore non solo di ricevere la diagnosi della malattia, ma anche di morire a causa di essa.

“Nostro padre, Orenthal James Simpson, è morto nella sua battaglia contro il cancro”, ha detto la famiglia Simpson in un comunicato che annuncia la sua morte.

Anche se non è stato menzionato il tipo specifico di cancro, la diagnosi di cancro alla prostata al defunto attore e stella del calcio è diventata pubblica circa due mesi prima della sua morte, secondo il quotidiano britannico “Daily Mail”. Stati Uniti oggi.

Secondo una dichiarazione rilasciata dal presidente della Pro Football Hall of Fame Jim Porter dopo la morte di Simpson, l'ex stella del calcio aveva ricevuto la chemioterapia prima della sua morte. CNN E Stati Uniti oggi menzionato.



<p>Barry Brechesne/Getty</p>
<p> Louis Gossett Jr. f6614296ab7e” /></p>
<p>Barry Brechesne/Getty</p>
<p> Louis Gossett Jr. f6614296ab7e” class=”caas-img”/></p></div>
</div>
</div>
<div class=

Barry Brecheisen/Getty

Louis Gossett Jr

Sebbene la famiglia di Gossett Jr. non abbia fornito una causa di morte, gli è stato diagnosticato un cancro alla prostata nel 2010 e ha ricevuto cure per la malattia. CNN riportato all'epoca.

L'ex premio Oscar ha detto di voler rendere pubblica la sua diagnosi per “dare l'esempio al gran numero di uomini afro-americani che sono rimasti vittime di questa malattia a causa della relativamente scarsa enfasi nella nostra società sugli screening preventivi e sui test precoci”. proiezioni.” trattamento.”

Dopo il cancro della pelle, il cancro alla prostata è il secondo tumore più comune tra gli uomini americani e, secondo un nuovo rapporto, colpisce più di un uomo americano su otto. Società americana contro il cancro. Per gli uomini neri, quel numero è uno su sei.

Gli uomini neri hanno anche il doppio delle probabilità di morire di cancro alla prostata rispetto agli uomini bianchi, ha riferito la CNN.

Allo stesso modo hanno maggiori probabilità di sviluppare una forma aggressiva della malattia e di essere diagnosticati in una fase successiva rispetto ai loro colleghi bianchi. Stati Uniti oggi.

In seguito alla morte di un altro importante uomo di colore a cui fu diagnosticato un cancro alla prostata, Martin Luther King Jril figlio più giovane Dexter KingNel gennaio 2024, la CNN ha pubblicato un articolo condizione A causa di questa disparità razziale, ha esortato gli uomini di colore a prendere in considerazione lo screening del cancro alla prostata.

Come molte altre malattie, è molto più facile da curare in una fase iniziale.



<p>Maury Phillips/WireImage</p>
<p> dexter king 11c8f78c9b8f”/></p>
<p>Maury Phillips/WireImage</p>
<p> dexter king 11c8f78c9b8f” class= “caas-img”/></p></div>
</div>
</div>
<div class=

Maury Phillips/WireImage

Dexter King

Secondo la CNN, medici e sostenitori della salute ritengono che la disparità razziale nelle morti per cancro alla prostata possa essere attribuita a diversi fattori, tra cui la mancanza di un’assistenza sanitaria accessibile e di qualità e una mancanza di fiducia nel sistema sanitario nelle comunità nere.

Lo sbocco ha anche riferito che lo stigma che circonda il cancro alla prostata può essere un fattore che contribuisce, poiché gli uomini, in particolare gli uomini neri, sono meno aperti a discutere della loro diagnosi e della loro esperienza con la malattia.

Non perdere mai una storia: iscriviti Newsletter quotidiana gratuita delle persone Per rimanere aggiornato sul meglio di ciò che PEOPLE ha da offrire, dalle notizie sulle celebrità alle avvincenti storie di interesse umano.

Parlando con la CNN, il dottor Otis Brawley, professore di oncologia ed epidemiologia alla Johns Hopkins University, ha sottolineato lo stigma che circonda specificamente gli esami rettali, sottolineando che molti dei suoi pazienti neri li rifiutavano.

Il professore ha anche affermato che i tassi di mortalità per cancro alla prostata tra gli uomini neri sono più alti perché le strutture sanitarie nelle comunità emarginate spesso hanno meno risorse e professionisti medici con meno formazione.

“Se prendi uomini neri e bianchi che sono nella seconda fase e offri loro lo stesso trattamento, ti ritroverai con lo stesso risultato e la stessa prognosi”, ha detto Brawley alla CNN. “Se si rimuovono i problemi assicurativi, quelli sociali e quelli razziali e si offre a tutti la stessa qualità di assistenza, si ottengono risultati uguali”.

A causa di questa disparità razziale Società americana contro il cancro Si raccomanda che gli uomini a rischio di cancro alla prostata, compresi gli uomini di colore, inizino le discussioni sullo screening per la malattia all’età di 45 anni.

Per ulteriori notizie su PERSONE, ricontrolla Iscriviti per ricevere le nostre ultime novità!

Leggi l'articolo originale su la gente.

READ  Pianeti abitabili probabilmente freddi e asciutti "puntini giallo pallido"

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x