La NASA conferma da dove proveniva la spazzatura spaziale che ha colpito una casa in Florida

La NASA conferma da dove proveniva la spazzatura spaziale che ha colpito una casa in Florida

La NASA ha confermato che un oggetto caduto su una casa della Florida il mese scorso faceva parte di un pacco batterie lanciato dalla Stazione Spaziale Internazionale.

Questo straordinario incidente apre nuove frontiere nel diritto spaziale. La NASA, il proprietario della casa e gli avvocati si confrontano con codici legali e accordi intergovernativi poco utilizzati per determinare chi dovrebbe pagare i danni.

Alejandro Otero, il proprietario di una casa colpita dai detriti a Naples, in Florida, ha detto ad Ars di essere abbastanza certo che l'oggetto provenisse dalla stazione spaziale, anche prima che la NASA lo confermasse. Le circostanze suggeriscono fortemente che sia così. Il pezzo cilindrico di metallo si staccò dal tetto di Otero l'8 marzo, pochi minuti dopo che il Comando Spaziale degli Stati Uniti aveva annunciato la restituzione di una piattaforma di ricarica e di nove batterie dismesse a una stazione spaziale sopra il Golfo del Messico in rotta verso la costa sud-occidentale della Florida. . .

Lunedì la NASA ha confermato l'origine dell'oggetto dopo che è stato recuperato da Otero. L'agenzia ha rilasciato una dichiarazione affermando che l'oggetto era realizzato in lega metallica Inconel, pesava 1,6 libbre ed era alto 4 pollici e aveva un diametro di 1,6 pollici.

“Come parte dell'analisi, la NASA ha completato una valutazione delle dimensioni e delle caratteristiche dell'oggetto rispetto agli strumenti rilasciati e ha condotto un'analisi dei materiali”, ha affermato l'agenzia. “Sulla base dell'esame, l'agenzia ha stabilito che i detriti sono un montante dell'attrezzatura di supporto di volo della NASA utilizzata per montare le batterie sulla base di ricarica.”

Uno shock dal cielo

Otero era fuori dal paese quando la sua casa è stata attaccata, ma suo figlio di 19 anni era a casa. L'impatto sembrava un fuoco d'artificio, ha detto Otero in un'intervista martedì. Una registrazione della videocamera Nest di Otero ha catturato il rumore.

READ  Guarda un astronauta della Stazione Spaziale Internazionale parlare con i vincitori del Premio Nobel l'11 dicembre

Il figlio “era seduto davanti al computer facendo i compiti con le cuffie e ascoltando musica, e si è alzato dalla sedia molto forte”, ha detto Otero.

Dopo aver esaminato i danni una volta arrivato a casa, Otero ha presentato una denuncia alla polizia e i primi soccorritori hanno aiutato a estrarre il corpo dal seminterrato tra il primo e il secondo piano della sua casa. Ha attraversato il tetto e il soffitto di una camera da letto non occupata al secondo piano, ha colpito il pavimento tra il letto e il bagno e ha colpito un pezzo della conduttura dell'aria condizionata. Ha colpito così forte che ha causato un rigonfiamento nel soffitto del primo piano ma non è penetrato, secondo Otero.

Qualcosa con le dimensioni e la massa di questo montante di supporto della batteria probabilmente ha raggiunto il traguardo con una velocità terminale di oltre 200 mph. A quella velocità, i risultati avrebbero potuto essere fatali.

“Fortunatamente nessuno è rimasto ferito”, ha detto Otero.

Una rapida occhiata all'oggetto indicò a Otero che avrebbe potuto provenire dallo spazio. “È super denso, è una lega molto resistente ed è un metallo molto interessante”, ha detto. “Quando ho visto che era mezzo carbonizzato e che aveva una forma cilindrica che aveva assunto una forma concava dopo aver viaggiato attraverso l’atmosfera, ho capito che doveva provenire dallo spazio.

“Sapevo che era stato creato dall'uomo”, ha continuato Otero. “Non sapevo da dove venisse finché non ho iniziato a cercarlo su Google.”

Otero ha detto di aver trovato Articolo originale di Ars sul rientro dell'8 marzo, insieme ai post sull'evento su X. È stato allora che ha contattato un media locale. WINK News, la filiale della CBS nel sud-ovest della Florida, è stata la prima a denunciare il danno alla casa di Otero. Dopo che Otero tentò più volte di contattare i funzionari della NASA, un avvocato del Kennedy Space Center lo chiamò per ascoltare la sua storia. La NASA ha quindi inviato qualcuno a ritirare l'oggetto da Napoli.

READ  La NASA InSight registra il brutale terremoto su Marte

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Read also x