La NASA sospende la passeggiata spaziale di routine a causa del casco spaziale trapelato


I funzionari dell’agenzia, dopo che è stata trovata dell’acqua nel casco di un astronauta, hanno annunciato la sospensione di tutte le passeggiate spaziali, ad eccezione delle passeggiate spaziali più urgenti.

L’acqua è stata trovata nel casco indossato dall’astronauta dell’Agenzia spaziale europea (ESA) Matthias Maurer dopo una passeggiata spaziale il 23 marzo, riferisce Space.com.

Maurer ha riportato da 20 a 25 cm di acqua in uno strato molto sottile che copre la superficie interna dell’elmo.

Sebbene la tuta a volte generi un po’ d’acqua, “questo era un po’ più in là di quello che la nostra normale esperienza incontra. La quantità di acqua è la stessa”, ha detto Dana Weigel, vicedirettore del programma della stazione presso il Johnson Space Center della NASA a Houston, durante una conferenza stampa questa settimana, che ha attirato in modo specifico la nostra attenzione.

Funzionari dell’agenzia hanno detto che condurranno una valutazione delle tute spaziali per l’Unità di mobilità extraveicolare (EMU), che tornerà sulla Terra a luglio.

Ciò significa che gli astronauti non potranno uscire per svolgere attività extraveicolari (EVA) per diversi mesi a meno che non vi sia un’urgente necessità di riparazioni alla Stazione Spaziale Internazionale, afferma il rapporto.

“Finché non capiremo meglio quali fattori causali potrebbero essere stati durante la recente EVA con l’UEM, non andremo all’EVA nominale”, ha affermato Weigl.

Nel frattempo, l’ultima missione Crew-4 di SpaceX e il test di volo orbitale senza pilota 2 di Boeing hanno trasportato più cuscinetti assorbenti per il casco nel laboratorio orbitale. Ciò potrebbe aiutare nel caso in cui gli astronauti debbano riparare qualcosa nello spazio prima che le indagini siano terminate, ha detto Weigel.

READ  Il robot Marte su cui ha lavorato uno scienziato della Columbia Britannica si ritrae mentre la polvere cade sui pannelli solari - Victoria News

“Abbiamo un ulteriore tipo di assorbente ultrasottile che possiamo inserire all’interno del casco”, ha affermato Weigel. Uno è verso la parte posteriore dell’auricolare dell’equipaggio e l’altro è una specie di fascia che va sopra la testa. [It’s] Un po’ come una fascia per la testa, ma attaccata allo strato interno della bolla del casco. Questo darebbe un po’ di sollievo”.

Tuttavia, questo non è il primo incidente in cui una passeggiata spaziale è stata sospesa a causa di una perdita d’acqua inaspettata.

È successo per la prima volta nel luglio 2013, quando l’astronauta dell’Agenzia spaziale europea Luca Parmitano ha subito una grave perdita d’acqua che ha finito per coprirgli la maggior parte del viso. Il rapporto afferma che la sua passeggiata nello spazio con Chris Cassidy della NASA è stata interrotta dal volume d’acqua riportato da Parmitano, circa un’ora dopo l’inizio dei lavori.

La NASA alla fine ha stabilito che il materiale era stato scassinato “a causa di un impianto di filtraggio dell’acqua a Johnson”. [Space Centre] L’Office of Inspector General (OIG) della NASA ha scritto nell’aprile 2017. “Di conseguenza”, ha continuato l’Office of the Inspector General, “l’acqua carica di silice è stata utilizzata per trattare i filtri per gli strumenti di volo che sono stati successivamente utilizzati in quattro tute spaziali in orbita .”

L’agenzia si è occupata dello stato della silice e ha anche realizzato copie di backup per gli astronauti in caso di fuoriuscita. A partire dal 2014, gli astronauti hanno utilizzato un “cuscino assorbente del casco” nella parte posteriore del casco per assorbire l’acqua in eccesso. Inoltre, nel casco è stato inserito un tubo di respirazione nel caso in cui l’acqua si attacchi al viso, come accade in microgravità.

READ  L'elio instabile aggiunge un limite all'epopea in corso alle dimensioni del protone

20220522-164402

Giustina Rizzo

"Appassionato di musica. Giocatore. Professionista dell'alcol. Lettore professionista. Studioso del web."

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Read also x